Superbonus 110% e Legge di Bilancio 2021: la guida interattiva

Con il Decreto Rilancio, convertito in Legge il 17 luglio (Legge 77/2020), tutti gli interventi di riqualificazione possono accedere al Superbonus, una detrazione fiscale che arriva fino al 110%. In questo articolo facciamo il punto sull’evoluzione normativa del Superbonus: partiamo dai requisiti di applicabilità introdotti con il Decreto Rilancio nel 2020 ed entriamo nel dettaglio delle successive interessanti modifiche introdotte con la Legge di Bilancio 2021.

Superbonus 110% e lavori ammessi: la guida di Logical Soft

Per approfondire nel dettaglio gli interventi del Superbonus 110%, Logical Soft propone una pratica guida grafica interattiva disponibile nel focus: "Superbonus 110 e lavori ammessi: ecco la guida interattiva".

La guida è molto semplice da consultare: ad ogni lettera evidenziata sulla sezione dell'edificio corrisponde un dettaglio dei lavori, con requisiti di progetto, suggerimenti e note esplicative utili al professionista e alla committenza. 

Questa guida interattiva dei lavori a cura di Logical Soft, accompagna le soluzioni software per i professionisti che vogliono progettare interventi di riqualificazione con il Superbonus 110%: TRAVILOG per la messa in sicurezza sismica degli edifici e TERMOLOG per la riqualificazione energetica.

 

superbonus_guida_interattiva_logical_soft.jpg

 

Superbonus 110%: il Decreto Rilancio (Legge 77/2020)

Con il Decreto Rilancio è stato introdotto per la prima volta il supercredito di imposta del 110% per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021: vi si accede per interventi di riqualificazione energetica che rientrano nell’Ecobonus (art.14 Dl 63/2013 convertito dalla legge 90/2013) o di miglioramento sismico che rientrano nel Sismabonus (art. 16 Dl 63/2013). 

Nell’ambito delle spese per riqualificazione energetica il Superbonus 110% classifica i lavori ammessi in due gruppi: interventi trainanti, vincolanti per l'ottenimento del bonus 110% e interventi trainati, che raggiungono il Superbonus 110% se eseguiti congiuntamente ai primi. È sufficiente quindi eseguire almeno uno degli scenari migliorativi principali per ottenere il massimo di detrazione applicato a tutto il gruppo di lavori. 

Condizione fondamentale per accedere al Bonus è che tutti questi interventi rispettino i requisiti minimi previsti dalla legge 90/2013 e che sia assicurato il miglioramento di almeno 2 classi energetiche da dimostrare con l’Attestato di Prestazione Energetica (APE) in forma asseverata.

I lavori le cui spese sono detraibili dovranno interessare i condomini o gli edifici unifamiliari o ancora gli Istituti autonomi case popolari (IACP), le Cooperative abitative, le Organizzazioni non lucrative di utilità sociale, di volontariato e di promozione sociale e le Associazioni e società sportive dilettantistiche. 

 

Superbonus 110%: l'aggiornamento della Legge di Bilancio 2021

Come cambiano le regole con la Legge di Bilancio del 2021?

La modifica più importante interessa l’arco temporale in cui devono essere sostenute le spese che possono essere detratte: il bonus 110 è stato infatti prorogato al 30 giugno 2022. Un’altra modifica molto richiesta è l’estensione della detrazione anche ai condomini con un unico proprietario purché si rispetti il limite di 4 unità immobiliari; una situazione questa molto frequente ma finora esclusa dall’Agenzia delle Entrate.

La Legge di Bilancio aggiunge poi altri due interventi, le cui spese sono detraibili, a quelli già previsti dal Decreto Rilancio: l’isolamento delle coperture in sottotetti non climatizzati e l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici.

Per finire, per edifici situati nei comuni inclusi negli elenchi dello Stato di Emergenza dichiarato a seguito degli eventi sismici a partire dal 2008, il Superbonus è ora ancora più elevato: il limite di spesa sia per gli interventi di riqualificazione antisismica che energetica è incrementato del 50%.

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su