Tende da sole a bracci e schermature verticali: in anteprima le novità di Gibus per il 2021

Ai primi di marzo, Gibus ha riunito Atelier e partner sul territorio italiano ed estero, organizzando Futured, evento digitale nel corso del quale l’azienda ha presentato in anteprima tutte le novità per il 2021.

 

gibus-evento-futured-01.jpgFutured - Da sinistra: Alessio Bellin e Alessandro Parise

 

Futured: Gibus incontra i propri partner con un Digital Workshop

È attraverso il Digital Workshop Futured che Gibus, player di riferimento nel settore Outdoor Design di alta gamma, ha incontrato quest’anno i propri partner sul territorio italiano ed estero. In alternativa al consueto evento di inizio stagione in presenza, soluzione impraticabile dato lo stato di pandemia, l’azienda ha scelto di dialogare con la propria forza vendita puntando su un format nuovo e altamente immersivo, in cui le presentazioni del top management si sono alternate a video ad alto valore tecnologico ed estetico, in una narrazione fluida, attualissima e di forte impatto.

Futured come future, ma anche come redefinition, keywords estremamente care a un’impresa che ha fatto della tensione ad evolversi uno dei suoi must, e proprio di questo si è parlato nel corso del workshop che ha visto protagoniste le molteplici novità che, a tutti i livelli, riguarderanno l’azienda nei prossimi mesi. 

Svoltosi in tre giornate, l’evento è stato aperto da Gianfranco Bellin, Presidente e Amministratore Delegato dell’importante PMI che, da un palcoscenico Gibus creato ad hoc per l’occasione, ha dato il benvenuto non solo ai Gibus Atelier, rivenditori strategici a cui sono riservate iniziative peculiari, ma anche a una selezione di partner dell’azienda. Dopo aver condiviso gli eccellenti risultati messi a segno l’anno precedente e ringraziato la forza vendita per l’importante apporto offerto sui singoli territori, Gianfranco Bellin ha lasciato la parola ad Alessandro Parise, Direttore Commerciale di Gibus che ha tenuto le fila dell’intero Digital Workshop, coordinando i numerosi interventi che si sono susseguiti e accompagnando gli spettatori in una vera e propria Gibus Experience

 

gibus-futured-evento_02.jpg

 

La nuova tenda a bracci Spazio e schermature solari ancora più tecnologiche

Molteplici sono stati i contenuti proposti, a partire dall’attenzione sempre maggiore riservata dall’azienda al design, orientamento che ha fruttato a Gibus premi d’eccellenza, tra cui il Red Dot Design Award e che, quest’anno, si concretizzerà ulteriormente nel lancio di una nuova soluzione dallo straordinario impatto visivo: la tenda a bracci Spazio, presentata a Futured da Alessio Bellin, Managing Director di Gibus, e frutto dell’ormai consolidata partnership tra la divisione R&D dell’azienda e lo studio di design industriale Meneghello Paolelli Associati.

Sempre Alessio Bellin ha poi approfondito uno dei temi sin dall’inizio più cari a Gibus, ormai parte integrante anche della mission aziendale: la sostenibilità. Oltre ad aver improntato il proprio ciclo produttivo su severi criteri ecologici, utilizzando ad esempio energia che deriva al 100% da fonti rinnovabili, Gibus effettua da tempo cospicui investimenti in ricerca e sviluppo al fine di proporre soluzioni sostenibili, che permettano di risparmiare energia per il riscaldamento, il raffreddamento e l’illuminazione.

Risultato di questo deciso indirizzo è oggi il rafforzamento della linea delle schermature verticali novità 2021 sono infatti gli evoluti modelli Click Cable Free e Easy, Click ZIP 11 UP e 13 UP, nonché la dotazione per la linea Click ZIP di una tecnologia, sviluppata in partnership con Somfy, che permette di rendere la tenda autonoma da un punto di vista energetico grazie a un kit integrato che utilizza un pannello fotovoltaico. 


Schermature con zip e tende a caduta: scopri il PRODOTTO IDEALE per la casa o il business


 

Gibus Red School per la formazione dei rivenditori

Molte altre sono state poi le tematiche trattate durante Futured: Federico Bolcato, Direttore Finanza, ha spiegato l’efficace sistema strutturato da Gibus per permettere al consumatore di fruire dell’Ecobonus e dello sconto in fattura, nella maniera più semplice e fluida possibile; Federico Frisiero, Kaizen Manager, ha analizzato il tema della formazione, presentando in assoluta anteprima l’ambizioso progetto Gibus Red School, un portale che permetterà l’erogazione di corsi formativi dedicati ai rivenditori; Claudia Mez, Communication Specialist, ha evidenziato gli indirizzi delle attività di comunicazione Gibus per l’anno in corso; Francesco Trevisan, Marketing Specialist, ha illustrato i principali strumenti di marketing per la nuova stagione; Alessandro Parise ha infine presentato i cardini della partnership Gibus Atelier, una proposta di valore in cui l’azienda crede fermamente e che è alla base del successo della società.

Al termine di ogni singola giornata di lavori, i partner Gibus hanno avuto uno spazio dedicato in cui poter esprimere idee e riflessioni, nonché far domande a cui il management Gibus si è subito prestato a rispondere.


Chi è GIBUS

Gibus, the sun Factory.

PMI altamente innovativa, Gibus progetta su misura, produce e commercializza soluzioni esclusive per vivere il sole tutto l’anno: pergole impacchettabili, pergole bioclimatiche, tende da sole e schermature solari.

Fondata nel 1982 dalle famiglie Bellin e Danieli, Gibus si è negli anni costantemente evoluta arrivando oggi a essere uno dei player di riferimento, a livello globale, nel settore Outdoor Design di alta gamma per gli ambiti HO.RE.CA. e Residenziale. 

Alle radici del successo della società vi è non solo la costante tensione a dar vita a proposte d’eccellenza che coniugano innovazione tecnologica, maestria sartoriale nella lavorazione tessile, elevato contenuto di design, comfort e sostenibilità, ma anche l’individuazione di un modello di business strategico fondato sui Gibus Atelier: rivenditori autorizzati di soluzioni dell’azienda, sono partner selezionati ai quali sono riservate iniziative peculiari, attività formative e servizi mirati quali il credito al consumo e il noleggio operativo. 

Ulteriori asset alla base della solida espansione dell’azienda sono inoltre la gestione interna di tutte le fasi di produzione, che garantisce soluzioni 100% Made in Italy con standard qualitativi ai vertici, e i cospicui investimenti in termini di Ricerca & Sviluppo, branche alla quale si devono 50 soluzioni tecniche brevettate e 30 modelli di design tutelati.

 

logo-gibus-300.jpg

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su