Università di Salerno: al via il Master in "Tecnico esperto di servizi avanzati per l'impresa di costruzioni"

25/03/2021 1322

Il Dipartimento di Ingegneria Civile dell'Università degli Studi di Salerno ha presentato la prima edizione del Master universitario di II livello in "Tecnico esperto di servizi avanzati per l'impresa di costruzioni".

Il Master prevede 30 posti e si rivolge a ingegneri civili, ambientali ed edili.

Il bando per l'ammissione al corso scade il 9 aprile, mentre la selezione dei candidati è in programma per il 19 aprile.

 

formazione-10-700.jpg

 

Obiettivi e programma del nuovo Master dell'Università degli Studi di Salerno

Il master universitario, istituito per l’anno accademico 2020/2021 presso il Dipartimento di Ingegneria Civile/DICIV dell’Ateneo, è nato in collaborazione con Ance Aies Salerno, Ance Avellino, Medinok spa, Consorzio stabile SAC, Socomer Grandi Lavori srl, Gruppo Milito srl, Movisid srl.

Il percorso formativo è stato ideato in collaborazione con i partner, che hanno indicato le rispettive esigenze rispetto al completamento degli organigrammi aziendali, anche in virtù delle specifiche occorrenze determinate dalle ultime novità legislative in materia di incentivi fiscali per il rilancio del settore.

Sei gli ambiti formativi specialisti individuati:

  1. Miglioramento e adeguamento sismico, efficientamento energetico e gestionale degli edifici;
  2. Controllo e miglioramento strutturale (strutture in acciaio, risanamento e consolidamento di opere d’arte);
  3. Progettazione BIM (gestione integrata del ciclo del progetto, gestione energetica);
  4. Organizzazione e gestione di impresa (appalti integrati, bid & value engineer, planner engineer, gestione del cantiere);
  5. Ingegneria ambientale (rischio idrogeologico e ciclo dell’acqua, opere sotterranee);
  6. Il governo del territorio dell’Ente locale (normativa enti pubblici, pianificazione).

Ad ognuno è dedicato un percorso di apprendimento composto da 100 ore di didattica di base e da 140 ore di approfondimenti tematici.

La formula scelta presenta alcune novità:

  • Profili formativi volti a soddisfare le richieste dirette dei partner;
  • Impegno dei partner ad aprire posizioni lavorative stabili all’esito del corso;
  • Copertura quasi totale (27/30) della tassa di iscrizione per i posti a bando tramite contributi dei partner;
  • Corresponsione di rimborso spese (€ 600 x 6 mesi) ai discenti per il periodo di tirocinio.

L’obiettivo di fondo è quello di formare il professionista affinché possa fungere da trade union tra l’impresa e le sollecitazioni normative ed operative che pervengono in questo particolare momento storico, oltre a fornire le competenze per poter interloquire con Enti e organizzazioni.

Il Direttore del Corso sarà il Prof. Gianvittorio Rizzano, professore ordinario per il settore scientifico-disciplinare ICAR/09 (Tecnica delle Costruzioni) presso il Dipartimento di Ingegneria Civile/DICIV dell’Ateneo; mentre vicedirettore sarà il professore Gianluigi De Mare.

«Il Master rappresenta un’occasione importante per il Dipartimento che, per la prima volta, vara un’iniziativa di didattica finalizzata al placement dei laureati - ha commentato il professor Gianvittorio Rizzano, direttore del Master - uno degli obiettivi principali è infatti quello di collocare i nostri studenti sul mercato nel più breve tempo possibile. Il Master è organizzato con diversi operatori del settore delle costruzioni che si impegneranno ad aprire posizioni lavorative all'interno dell'azienda: per gli studenti sarà una grande opportunità».


>>> Consulta il BANDO di concorso

>>> Leggi la SCHEDA istitutiva

>>> Guarda il PIANO DI STUDI