UK: un interessante rapporto per la decarbonizzazione della rete ferroviaria

L'obiettivo della decarbonatazione dei trasporti fissato per il 2050 è una priorità per ogni paese industrializzato che ha abbracciato la sfide del Climate Change. Anche nel Regno Unito il tema è nell'agenda del governo e si punta a ferrorie completamente elettrificate già per il 2040. Di recente la Commissione Trasporti ha redatto un rapporto molto interessante. Ecco maggiori informazioni per i nostri lettori.


Commissione per i trasporti: per rispettare la propria scadenza per la decarbonizzazione, il governo deve definire una strategia chiara per la rete ferroviaria

La commissione per i trasporti ha pubblicato un nuovo rapporto, "Trains fit for the future?" in cui evidenzia come l'industria ferroviaria del Regno Unito abbia bisogno di una strategia chiara da parte del governo su come decarbonizzare la rete.

Se il governo vuole raggiungere l'obiettivo legalmente vincolante di zero emissioni nette di carbonio entro il 2050 e l'impegno di un ex ministro di rimuovere tutti i treni diesel dai binari entro il 2040, l'attuale governo deve compiere i primi passi e avviare il programma di elettrificazione il prima possibile piuttosto che aspettare l'inizio del prossimo periodo di controllo nel 2024.

In via prioritaria, il governo dovrebbe pubblicare una strategia a lungo termine che definisca la sua visione per l'elettrificazione e per l'uso della tecnologia delle batterie e dell'idrogeno, sostenuta da costi appropriati, un piano di consegna credibile e obiettivi e traguardi favorevoli. Come parte della sua strategia, il DfT dovrebbe impegnarsi in un programma continuo di 30 anni di progetti di elettrificazione.

Poiché l'elettrificazione è l'unica opzione di decarbonizzazione immediata per la maggior parte della rete, il Dipartimento dovrebbe pubblicare l'elenco degli schemi di elettrificazione "senza rimpianti" identificati da Network Rail e confermare quale arriverà prima e quando.

 

Più determinazione per la transizione elettrica

L'incertezza è un ostacolo chiave alla realizzazione di una ferrovia decarbonizzata. Il Comitato ha sentito che i ritardi nelle strategie di trasporto chiave come il Piano di decarbonizzazione del Dipartimento, il Libro bianco sulla riforma delle ferrovie e la Williams Review, combinati con un quadro di obiettivi non corrispondenti, hanno fatto perdere tempo prezioso al settore per la pianificazione e gli investimenti.

La tecnologia delle batterie e dell'idrogeno dovrebbe essere adottata come un modo importante per decarbonizzare la rete ferroviaria, afferma il rapporto. Il Comitato incoraggia il DfT a difendere la tecnologia dell'idrogeno e ad assicurare che i treni a idrogeno siano pienamente integrati nella futura Strategia nazionale sull'idrogeno. Il DfT deve riferire su come intende sostenere la crescita di un'industria nazionale delle batterie per l'utilizzo su ferrovia.

Il presidente della commissione per i trasporti, Huw Merriman MP, ha dichiarato: “Decarbonizzare le ferrovie e rendere i nostri treni più puliti e più verdi sarà una sfida considerevole per tutti noi. I trasporti rappresentano la più grande fonte di emissioni di anidride carbonica di qualsiasi settore nel Regno Unito con il 27%. I treni in Gran Bretagna si basano ancora principalmente sulla trazione diesel: si stima che il 62% della rete ferroviaria sia alimentato a diesel rispetto al 38% dell'elettrificazione. Ci vorrà del tempo prima che i treni alimentati a batteria e a idrogeno siano pronti a lasciare la stazione, lasciando l'elettrificazione come opzione principale."

Ha poi aggiunto: “Le ferrovie contribuiscono per meno dell'uno per cento alle emissioni annue totali di gas serra del Regno Unito e hanno un ruolo enorme da svolgere nell'aiutarci a spostare persone e merci utilizzando soluzioni a zero emissioni di carbonio. Dobbiamo assicurarci di non spingere le merci sulle strade poiché il passaggio dal trasporto merci su strada a quello ferroviario è una parte importante del raggiungimento dei nostri obiettivi di zero netto." 

 

(Fonte https://news.railbusinessdaily.com/)

 

La situazione Italiana: quante ferrovie devono essere ancora elettrificate

Attualmente in Italia sono attive 4.763 km di linee diesel, il 28% del totale, su un totale di circa 16.800 chilometri di linee ferroviarie attualmente in esercizio. Su questi binari circolano circa 1.250 treni al giorno. Esiste un programma di elettrificazione. Sappiamo che tra il 2015 e il 2019 sono stati elettrificati 88 chilometri e nei successivi cinque anni (periodo 2020-2024) il Gruppo Fs prevede di elettrificare 670 chilometri di linee ferroviarie, per un investimento stimato di oltre 1,4 miliardi di euro. Oltre l’orizzonte del 2024 sono annunciati 2,4 miliardi di ulteriori investimenti per elettrificare altri 1.670 chilometri di linee.

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su