Superbonus: come valutare i compensi professionali

Moltissimi professionisti sono alle prese con le pratiche per riqualificare edifici esistenti sfruttando i vantaggi del Superbonus. Dalla valutazione di fattibilità fino al progetto esecutivo, dalla costruzione del computo metrico fino alla direzione lavori, i professionisti si confrontano con requisiti normativi, verifiche di legge, asseverazioni e massimali di spesa da rispettare.

Ci chiediamo ora: come si valuta il compenso professionale per tutte queste prestazioni? La parcella rientra tra le spese agevolate o è a carico del committente?

Nel Focus di Logical Soft, dedicato all'argomento, si descrive nel dettaglio il metodo di calcolo per valutare il compenso del professionista, riportando anche un esempio pratico.

 

I riferimenti normativi che parlano dei compensi professionali

Per rispondere a tutte le domande relative al compenso professionale per le "pratiche relative al Superbonus" partiamo dall'analisi dell'Allegato A punto 13.1 del Decreto MiSE del 6 Agosto 2020, il quale stabilisce:

[…] sono ammessi alla detrazione di cui all’articolo l, comma l, gli oneri per le prestazioni professionali connesse alla realizzazione degli interventi, per la redazione dell’attestato di prestazione energetica APE, nonché per l’asseverazione di cui al presente allegato, secondo i valori massimi di cui al decreto del Ministro della giustizia 17 giugno 2016 […].

Il riferimento principale per definire l’entità del compenso professionale è il DM 17 giugno 2016 (Allegato A) che stabilisce i valori massimi attribuibili alle spese tecniche.

Teniamo presente che il DM 17 giugno 2016 è specifico per le opere pubbliche, mentre il Superbonus si applica ad opere private e prevede prestazioni professionali particolari per esso definite: le valutazioni tecniche, gli APE pre e post intervento, le asseverazioni, la progettazione e la direzione lavori degli interventi.

Per applicare quindi le indicazioni del DM 17 giugno 2016 anche agli interventi del Superbonus è necessario avere un metodo da poter applicare: in tal senso è utile fare riferimento alle Linee guida redatte dagli Ordini e collegi professionali (‘Linee guida Superbonus - Determinazione corrispettivo’ di Rete Professioni Tecniche).

 

logical-compensi-per-superbonus.jpg

 


Nel focus di Logical Soft ‘COMPENSO SUPERBONUS: COME SI CALCOLA si entra nel dettaglio del metodo di calcolo proposto per valutare la parcella dei professionisti . Si presenta anche un esempio completo creato utilizzando COMPENSI 110, il software che produce in automatico parcelle, contratti e preventivi per i lavori in Superbonus.


Il compenso professionale si valuta sulla base del valore dell’edificio esistente e del costo delle opere come dedotto dal computo metrico. Non appena è noto l’importo dei lavori per ciascun intervento si può valutare le competenze professionali applicando il DM 2016 e le indicazioni offerte dalla Guida di Rete Professioni Tecniche.

Le parcelle possono essere portate in detrazione ma è fondamentale ricordare che rientrano nei massimali di spesa. 

Leggi il focus "COMPENSO SUPERBONUS: COME SI CALCOLA"

 

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su