BIM e sottoservizi, una prospettiva concreta e imminente | Corso di aggiornamento

Al via il corso di formazione dedicato alle moderne tecnologie, come GIS e BIM, applicate alle opere di urbanizzazione e di gestione dei sottoservizi a rete.

Il corso online, organizzato dall’Ordine degli Ingegneri di Milano e dalla Fondazione dell’Ordine (FOIM), intende illustrare le grandi opportunità dell'innovazione tecnologica applicate alle opere di urbanizzazione e di gestione dei sottoservizi a rete (ciclo idrico, tramvie, reti energetiche, telecomunicazioni). 

Il ciclo di appuntamenti è destinato a dirigenti e quadri delle Utilities, RUP e quadri direttivi degli Enti Locali, professionisti e progettisti, imprese di costruzione, fornitori di servizi e di tecnologie. 

La prima lezione si terrà martedì 18 maggio 2021: di seguito tutti i dettagli per partecipare e in allegato la locandina con il programma completo.

 

Il BIM e la digitalizzazione per la gestione dei servizi urbani 

Anche nella gestione dei servizi urbani – i cosiddetti sottoservizi – la digitalizzazione sta avviandosi, in modo celere e concreto, verso soluzioni estremamente innovative.

In questo ambito, come del resto in tutte le infrastrutture orizzontali, un approccio che può ulteriormente introdurre novità è quello del BIM (Building Information Modeling). 

Creato soprattutto per il settore degli edifici (strutture verticali) il BIM può giocare un ruolo di rilievo anche per il settore delle infrastrutture viarie (strade, ferrovie, tramvie) ed in prospettiva anche per le opere di urbanizzazione

La gestione del sottosuolo di una grande città è, come noto, un elemento nevralgico per la fornitura di servizi a rete e comporta una significativa complessità nelle varie fasi di pianificazione, manutenzione e gestione. La posa o la manutenzione di manufatti di varia natura - quali condutture, cavi, cunicoli, camerette e pozzetti, tubazioni, polifore, tubazioni di scarico/carico acque, collettori, botole, intercapedini, pensiline ecc. su strade, sottopassaggi, micro gallerie – determina un'indubbia pressione sul contesto della vita quotidiana.

 

Corso di formazione Reti tecnologiche, digitalizzazione e applicazioni BIM-GIS

 

Ad esempio, il Comune di Milano è coperto da oltre 2500 km di strade e marciapiedi, al di sotto dei quali sono posati e gestite le reti di servizi essenziali quali acquedotto, fognatura, gas, elettricità, telecomunicazioni e trasporti. 

L’applicazione delle moderne tecnologie di progettazione e gestione delle infrastrutture, in particolare le soluzioni GIS e BIM, permettono a enti concedenti e Gestori di dotarsi di strumenti informativi che possono significativamente migliorare la pianificazione, gestione ed amministrazione delle reti.

Il SINFI o il Piano Urbano Generale dei Servizi nel Sottosuolo (PUGSS), grazie a questo approccio, doteranno i Comuni di strumenti straordinariamente semplici e potenti. 

In questo contesto, il Decreto Ministeriale n.560 del 01/12/2017 - in attuazione dell’articolo 23, comma 13, del decreto legislativo 18 aprile 2016, n.50, “Codice dei contratti pubblici”, detto anche decreto BIM-Building Information Modeling - definisce le modalità e i tempi di progressiva introduzione, da parte delle stazioni appaltanti, delle amministrazioni concedenti e degli operatori economici, dell’obbligatorietà dei metodi e degli strumenti elettronici specifici, quali quelli di modellazione per l’edilizia e le infrastrutture, nelle fasi di progettazione, costruzione e gestione delle opere e relative verifiche.

Il corso di formazione proposto da FOIM intende affrontare, con una formula formativa concreta ed efficace – fruibile a distanza – le grandi opportunità dell'innovazione tecnologica applicate alle opere di urbanizzazione (rigenerazione, riqualificazioni, manutenzioni, lottizzazioni) e di gestione dei sottoservizi a rete (ciclo idrico, tramvie, reti energetiche, telecomunicazioni).

 

A chi è rivolto il corso di formazione proposto da FOIM: programma e obiettivi

Il corso – sotto la Direzione Scientifica del Professor Stefano Mambretti (Politecnico di Milano) - è destinato a dirigenti e quadri delle Utilities, RUP e quadri direttivi degli Enti Locali, professionisti e progettisti, imprese di costruzione, fornitori di servizi e di tecnologie. 

I contenuti e i relatori sono stati selezionati tra dirigenti degli Enti Locali e di Impresa, docenti e ricercatori universitari e qualificati professionisti.

Si tratta di 12 moduli, della durata di due ore ciascuno, cadenzati tra martedì e giovedì per 6 settimane. 

La prima lezione si terrà martedì 18 maggio dalle ore 16, mentre il ciclo di appuntamenti terminerà il 6 luglio 2021.

I moduli affrontano ogni aspetto proprio della gestione e conduzione dei servizi a rete: il settore delle reti e delle opere di urbanizzazione, elementi di contesto, la presentazione del progetto pilota Milano Giambellino, il BIM e le sue applicazioni, le soluzioni digitali per le reti, le altre possibili innovazioni, il ruolo della regolazione e della normazione, gli aspetti di cantiere e i benefici ambientali, le modalità di selezione degli investimenti.

La partecipazione al Corso permetterà di acquisire conoscenze e competenze sugli scenari di innovazione per tutti coloro che operano nel settore.

Quindi non solo formazione, ma una vera e propria piattaforma di condivisione delle conoscenze e di coesione per promuovere la digitalizzazione come forma più idonea per assicurare sostenibilità e qualità del servizio alle nostre città. 

 


Reti tecnologiche, digitalizzazione e applicazioni BIM-GIS

18 maggio - 6 luglio 2021

Coordinano

  • FOIM | Silvio BOSETTI
  • Commissione Ambiente e Territorio OIM |Stefano MAMBRETTI ed Emanuele RIBATTI
  • Commissione Informatica OIM | Enrico MARIANI
  • Commissione Telecomunicazioni OIM | Carmelo IANNICELLI
  • MM | Stefano TANI
  • Harpaceas | Paolo SATTAMINO
  • IATT | Paola FINOCCHI
  • Hera Bologna | Marcello BONDESAN

Intervengono

  • A2A | Marco PATUANO
  • ATM | Pietro ANTONACCI
  • Acegas, Aps, Amga | Andrea CARAMIA e Gianpaolo DI GIORGIO
  • CAP | Riccardo SARTA
  • CIG | Cristiano FIAMENI
  • Comune di Milano | Loredana BRAMBILLA
  • Harpaceas | Alessio BERTELLA, Giammarco MANZONI, Roberto REDAELLI
  • Hera Bologna | Marcello BONDESAN
  • IATT | Nicola BERARDI, Nicola DE BIAGGIO, Gianmario GIURLANI, Alessandro OLCESE, Diego PADOVESE, Gianluca PARO, Enzo RIZZI
  • MM | Matteo GHIA, Stefano TANI
  • Osborne Clarke | Giorgio LEZZI
  • Unareti | Marco CALANNI PILERI, Emilio LANFRANCHI e Andrea MASERTI
  • Uniatem | Raffaela BRUNI
  • Uninfo | Mimmo SQUILLACE
  • 3M | Davide PANCIERA e Brian MARTINO
  • Viviane IACONE | già Dirigente Regione Lombardia
  • Simone CERRATO | consulente BIM

Il progetto

Il progetto nasce dal Gruppo di Lavoro Bim Ultimo Miglio dell’Ordine Ingegneri di Milano. All’iniziativa partecipano a titolo gratuito: Comune di Milano, UNARETI, MM, ATM, CAP, HARPACEAS, UNI, CIG, UTILITALIA, UNIATEM, 3M, IATT, HERA Bologna, ARERA, A2A.


Vuoi partecipare anche tu al CORSO? Tutti i dettagli per ISCRIVERSI


*In ALLEGATO la locandina con il programma completo


  1. TAGS
  2. BIM