Pnrr: ecco il bando di concorso per 120 assunzioni a tempo indeterminato di ingegneri e geologi al MIMS

02/08/2021 6043

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando di concorso pubblico per l’assunzione di 120 ingegneri e geologi a tempo pieno e indeterminato da inquadrare nell’organico del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, nelle sedi centrali e periferiche.


Il concorso, annunciato nei giorni scorsi dal Ministro Enrico Giovannini, risponde alla necessità di riqualificare il personale dell’amministrazione, anche in vista dell’attuazione dei progetti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. 

Il bando integrale pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.60 del 30 luglio 2021 (sez. Concorsi) è scaricabile in formato pdf previa registrazione al portale.

 

La suddivisione dei posti disponibili

I 120 posti disponibili sono così suddivisi:

  • 100 posti nel profilo professionale funzionario ingegnere architetto – Codice A;
  • 10 posti nel profilo professionale funzionario ingegnere architetto (ingegnere gestionale) – Codice B;
  • 10 posti nel profilo professionale funzionario geologo – Codice C.

 

Domanda e scadenza per la presentazione

Come indicato sulla piattaforma Formez la domanda di ammissione al concorso deve essere presentata attraverso il Sistema pubblico di identità digitale (SPID), compilando l’apposito modulo elettronico sul sistema “Step-One 2019”, all’indirizzo https://www.ripam.cloud/ ​entro 30 giorni decorrenti dal giorno successivo alla data di pubblicazione del bando nella Gazzetta Ufficiale, e quindi entro il 29 agosto 2021.

Pnrr: ecco il bando di concorso per 120 assunzioni a tempo indeterminato di ingegneri e geologi al MIMS

Procedura di selezione: come funziona

La procedura di selezione seguirà le seguenti fasi: 

  • preselezione tramite valutazione dei titoli, finalizzata all’ammissione alla prova scritta di un numero di candidati, per ciascuno dei profili professionali, pari a venti volte il numero dei posti messi a concorso; 
  • prova scritta digitale, distinta per ogni profilo professionale, che avrà una durata di 60 minuti e consisterà nella risoluzione di sessanta quesiti a risposta multipla.

Il punteggio conseguito nella valutazione dei titoli concorrerà alla formazione del voto finale di merito in misura non superiore ad un terzo, e avverrà mediante il ricorso a piattaforme digitali. Verranno presi in considerazione:

  • votazione conseguita nel titolo di studio richiesto dal bando;
  • conseguimento di altre lauree oltre a quelle richieste dal bando;
  • conseguimento dottorato di ricerca.

 

L'Academy

Ricordiamo inoltre che nei giorni scorsi il Mims ha lanciato la “Pnrr Academy”, un progetto di aggiornamento professionale in materia di appalti che prevede un percorso formativo destinato ai Responsabili Unici di Procedimento delle stazioni appaltanti, per le stazioni di committenza e per il personale degli uffici per la ricostruzione nei territori compiti dal sisma del Centro-Italia del 2016.​

Il bando integrale pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.60 del 30 luglio 2021 (sez. Concorsi) è scaricabile in formato pdf previa registrazione al portale.