La risposta geotecnica più valida per il consolidamento dei terreni rocciosi fratturati secondo Sireg

Dove oggi si opera per il rinforzo e consolidamento dei terreni prima di scavi sotterranei, diventa strategica l’adozione di tecnologie avanzate per iniettare le miscele cementizie anche nelle situazione geologiche più difficili.

Sireg Geotech, che da oltre trent’anni produce ed esporta nel mondo i suoi tubi valvolati Durvinil®, propone una soluzione per iniezioni con tecnologia MPSP con sacchi otturatori per rocce o terreni molto fratturati o in presenza di falda, con risparmio di tempi e materiali. 


 

I tubi Durvinil® di Sireg Geotech permettono interventi poco invasivi ed economici

I tubi di iniezione valvolati (tubi a “manchettes”) in PVC Durvinil® sono utilizzati per eseguire iniezioni di miscele chimico-cementizie nell’ambito di lavori di consolidamento e impermeabilizzazione del terreno. 

Le iniezioni sono essenziali per rinforzare il terreno ed evitare cedimenti o infiltrazioni di acqua in cantieri che prevedono la realizzazione di importanti fondazioni in ambito urbano, di gallerie, di trincee e di dighe.

Le iniezioni con tubi valvolati sono un intervento poco invasivo nei confronti di eventuali manufatti nelle vicinanze del cantiere e risultano economicamente sostenibili dato che non richiedono macchinari o pompe speciali diversi da quelli abitualmente in uso nei cantieri di fondazioni speciali.

Senza dimenticare che il pretrattamento del terreno consente di minimizzare i rischi relativi alla sicurezza pubblica e i danni causati da eventuali cedimenti, riducendo la possibilità di incorrere in costi non previsti.

 

I tubi valvolati di Sireg Geotech da trent’anni nel mondo per il rinforzo dei terreni 

Sireg Geotech vanta oltre trent’anni di esperienza nella produzione e nella fornitura di tubi valvolati di iniezione per centinaia di importanti progetti in tutti e cinque i continenti ed è costantemente impegnata nello sviluppo di prodotti sempre più innovativi attraverso la sua attività di Ricerca e Sviluppo – alla quale destina almeno il 5% del fatturato - e la collaborazione con grandi gruppi industriali, enti internazionali di ricerca e università.

Fino a pochi anni fa, il campo di applicazione delle iniezioni era limitato a terreni molto permeabili costituiti da ghiaia, sabbia. Oggi l’utilizzo combinato di tubi valvolati Durvinil®  (TAMs pipes) e di opportune miscele di iniezione permette di ampliare la gamma di terreni da trattare, migliorandone le caratteristiche meccaniche e riducendone la permeabilità.

 

I tubi valvolati Durvinil

Tubi valvolati Durvinil®


Scopri tutte le caratteristiche dei tubi valvolati Durvinil®


 

I vantaggi delle iniezioni cementizie con i tubi valvolati Durvinil® 

I tubi valvolati di iniezione Durvinil® sono tubi in PVC con valvole elastiche di non ritorno Dur-o-ring (le cosiddette valvole a “manchettes”) realizzate in uno speciale elastomero dotato di un’eccellente resistenza alla fatica.

Tali tubi permettono di eseguire iniezioni ripetute e selettive (IRS grouting) attraverso le valvole a manchettes che si richiudono una volta terminata l’iniezione in pressione, evitando dunque il riflusso della miscela di iniezione all’interno del tubo.

In questo modo il tubo resta libero dal cemento e le stesse valvole possono essere utilizzate per una seconda e terza fase di iniezione, anche con pressioni di iniezione o miscele diverse, con la possibilità di controllo, tramite apposita strumentazione, dei volumi iniettati per ogni fase e per ogni valvola.

 

valvole-di-iniezione-sireg.JPG

Valvole di iniezione Dur-O-ring a manchettes

 

Per terreni particolarmente fratturati, tubi valvolati e sacchi otturatori sono l’accoppiata vincente

Nel caso di iniezioni in rocce fratturate o comunque in tutti i quei casi in cui non è possibile realizzare una guaina cementizia intorno al tubo valvolato (fessurazione o eccessiva permeabilità del terreno, contatti stratigrafici, presenza di acqua di falda in pressione), la tecnica MPSP (Multiple Packer Sleeved Pipe) diventa quasi indispensabile. Tale tecnica prevede l’utilizzo di tubi valvolati Durvinil® equipaggiati con sacchi otturatori ad alta tenacità fissati all’esterno del tubo a intervalli regolari e in corrispondenza di alcune valvole.

Dopo aver installato il tubo valvolato all’interno della perforazione, i sacchi otturatori vengono riempiti a bassa pressione da fondo foro verso bocca foro con la stessa miscela cementizia d’iniezione.

Una volta riempiti di cemento (gonfiati) i sacchi otturatori creano dei tappi anulari nell’intercapedine tra il tubo e le pareti del foro e quindi evitano che la miscela di iniezione possa risalire attraverso questa intercapedine invece che penetrare radialmente nel terreno.

Di conseguenza non è più necessario fare l’iniezione di guaina tra il tubo e le pareti del foro e dunque si procede direttamente all’iniezione ad alta pressione attraverso la valvola o le valvole libere che si trovano nella porzione di tubo compresa tra due sacchi otturatori.

 

Sacchi otturatori montati su tubi valvolati Durvinil®

Sacchi otturatori montati su tubi valvolati Durvinil®

 

L’uso di questa tecnica di iniezione MPSP si dimostra dunque particolarmente adatta in rocce o terreni molto fratturati o in presenza di falda, ossia in tutte quelle condizioni geologiche che rendono difficile o impossibile realizzare l’iniezione preliminare di guaina cementizia.

Ne derivano inoltre vantaggi come il risparmio di tempo e di materiale.

Montando i sacchi a intervalli più importanti (ad esempio un sacco ogni 3 m di tubo valvolato) si riescono a trattare in modo omogeneo anche strati di terreno molto eterogenei (alternanza di terreni e rocce fessurate, ad esempio) ottenendo ottimi risultati nella sigillatura dei contatti tra diverse formazioni geologiche.

 

Schema di iniezione MPSP-Multiple Packer Sleeved Pipe

Schema di iniezione MPSP-Multiple Packer Sleeved Pipe

 

Gli stessi sacchi otturatori, se utilizzati nelle perforazioni dal basso verso l’alto (consolidamenti verticali radiali all’interno di gallerie) impediscono la fuoriuscita di cemento o acqua lungo le pareti del foro.

 


SIREG GEOTECH è una società italiana, fondata nel 1936, specializzata in prodotti e tecnologie per i settori della Geotecnica e dell’Ingegneria Civile. Presso lo stabilimento di Arcore (MB) produce direttamente, con materiali termoplastici e compositi, barre in vetroresina per armature, conci e componenti in CLS di nuova realizzazione, tubi valvolati per iniezioni, tubi inclinometrici, tubi microfessurati per drenaggio, giunti waterstop, guaine corrugate, barre e laminati in fibra di carbonio per il settore del consolidamento strutturale, nell’ambito di grandi opere di scavi sotterranei, per rinforzare costruzioni civili danneggiate e realizzarne di nuove durevoli e sostenibili. 

sireg_logo.jpg