Roma, la smart city in corsa per l’Expo 2030

29/09/2021 2327

ROMA EXPO 2030: se ne parla all'Eur durante l'evento Sustainable Places

Roma, 29 settembre 2021 - Con la candidatura da parte del Governo di Roma Capitale per l’Expo del 2030 si apre un nuovo capitolo per Roma Smart City. Una grande opportunità per lo sviluppo della città e la sua rinascita anche a livello internazionale. 

Temi che verranno affrontati con tutti gli altri protagonisti di questa riscossa “romana” all’appuntamento di Sustainable Places 2021, in programma fino al primo ottobre all’Eur di Roma.

Un’edizione, questa italiana del 2021, ideata da R2M Solution e PPAN, co-organizzata con EUR Spa, che si propone come piattaforma di networking, per condividere esperienze, risultati, esigenze ed opportunità.  

Nella Capitale si sono dati appuntamento centinaia di ricercatori internazionali, impegnati su progetti europei (per valore di oltre 800 milioni di euro investiti da Europa sul tema “smart places") per capire come portare innovazione nelle città. Dalla gestione dei rifiuti al traffico, dalla creazione di communità energetiche alla progettazione di gemelli digitali per gestire il ciclo di vita del patrimonio costruito da efficientare, l’evento mette a sistema temi, tendenze, buone pratiche e nuovi orizzonti per stare al passo con il Green New Deal.

 

ROMA EXPO 2030 - Se ne parla all'Eur durante l'evento Sustainable Places

 

Sarà l’orizzonte 2030 un traguardo per accelerare processi necessari e sempre più urgenti?

Ne parleranno domani 30 settembre gli ospiti dell'incontro dal titolo "Roma Smart City - La sfida pubblico-privata” : Alberto Sasso (presidente Eur Spa) con un intervento dedicato ad un nuovo patto per l’Eur, Simona Bonafé (eurodeputata), Davide Rota (ceo Linkem Spa), Ivan Vigolo (responsabile Technology & Solutions Gruppo Acea), Stefano Stinchi (public sector director Microsoft Italia), Marco Marcatili (responsabile sviluppo Nomisma), Leandro Aglieri (presidente Laboratorio Smart City Roma Capitale), François Borrelli (ceo Numana), Luca Montuori (assessore all’Urbanistica di Roma Capitale).

Nel futuro le città saranno in grado di offrire un impatto determinante non solo sullo stile di vita dei cittadini, sul tessuto economico e sociale del Paese, ma soprattutto sulla sostenibilità dell’ecosistema. Le scelte fatte oggi, quindi, avranno ricadute sul futuro delle prossime generazioni. La digitalizzazione delle città, rappresenta una delle frontiere più sfidanti che si mostrano oggi all’orizzonte in ottica di tutela della salute pubblica, sostenibilità, riduzione delle emissioni e miglioramento della qualità della vita dei cittadini.