Dal modello al computo: la proposta di ALLPLAN per una computazione precisa, trasparente e flessibile

Il computo metrico estimativo è croce e delizia dei progettisti e delle committenze. La difficoltà maggiore è allineare il progettista, l’impresa e il computista, armonizzando il loro contributo evitando errori, sovrapposizioni e contestazioni.

 

ALLPLAN: dal modello al computo (Design2Cost)

L’affidabilità del computo, sia metrico sia estimativo, è croce e delizia della maggior parte degli studi di progettazione e, di conseguenza, delle committenze che con questi si interfacciano.

Nel 90% dei casi, la difficoltà maggiore è allineare tre distinte realtà: il progettista, l’impresa costruttrice e il computista.

Ci troviamo di fronte a tre soggetti, ciascuno chiamato a gestire una parte essenziale del progetto nel suo complesso. Come mettere in armonia il contributo di ciascuno evitando errori, sovrapposizioni, contestazioni?

 

La proposta di ALLPLAN per una computazione precisa, trasparente e flessibile© ALLPLAN Italia – Informazioni strutturate

 

Il computo metrico ed estimativo: lo stato dei fatti

Ancora oggi, la casistica che si ripropone con maggiore ricorrenza è quella che vede lo studio di progettazione elaborare un modello di dettaglio, per poi estrapolarne delle riduzioni 2D (tavole di progetto) che vengono affidate al computista per il computo metrico ed estimativo.

Il professionista in questione esegue misure manualmente sulla tavola, riportandole poi su fogli MS Excel. È evidente che questo approccio espone a una serie di errori che inficiano l’efficienza e la precisione del computo, non foss’altro perché nella rappresentazione 2D vengono perse alcune informazioni essenziali che, se da un lato non possono essere rese graficamente (come natura dei materiali, strati sottostanti alla superficie, armature), dall’altro incidono sui costi in maniera spesso determinante. 

È quindi essenziale riuscire ad arricchire il modello con una serie di informazioni che possano rendere il computo il più possibile affidabile, preciso e attendibile

La soluzione Design2Cost di ALLPLAN punta in modo deciso sull’integrazione e sull’interoperabilità fra le diverse piattaforme. Questo la rende perfettamente compatibile con una serie di software specializzati nell’esecuzione del computo estimativo, rendendo possibile una moltitudine di risultati e vantaggi effettivi. Vediamo quali.

 

Il computo estimativo: la soluzione Design2Cost di ALLPLAN© ALLPLAN Italia – Soluzione Design2cost

 

Alcuni esempi concreti di interazione tra software di progettazione e soluzioni per il computo sono illustrati nei seguenti webinar gratuiti:

 

Le soluzioni per il computo di ALLPLAN: precisione, produttività, trasparenza

Allplan integra nel modello tutte le informazioni necessarie e i dati vengono registrati con estrema precisione. Che si tratti di metri cubi di calcestruzzo, chilogrammi di armature (staffe e barre sagomate), metri quadri di casseri, membrane, caldane o altro, si ha un’integrazione esatta di tutte le componenti, anche di quelle non rese graficamente, ma integrate nelle regole di computo di Allplan.

Ne consegue un’elevata precisione, ma con una flessibilità che si rivela vincente all’atto pratico e offre la possibilità di eseguire un computo dettagliato anche in presenza di modelli preliminari. 

 

Come ottenere un computo dettagliato© ALLPLAN Italia – Soluzione Design2cost: 1 componente = n articoli EPU

 

Questa maggiore precisione ha un effetto evidente anche sulla produttività e sulla trasparenza del computo, riducendo al minimo gli errori e le contestazioni da parte della committenza.

Allplan consente di utilizzare listini con le analisi delle voci, grazie alle quali è possibile preventivare anche i costi della manodopera, quelli legati ai mezzi edili, fino ai costi di predisposizione del cantiere. È grazie a queste informazioni aggiuntive che i computi generati dalla soluzione Design2Cost di ALLPLAN risultano estremamente affidabili. 

 

Preventivi precisi e attendibili in poco tempo 

La digitalizzazione del processo di progettazione genera una grande facilità e rapidità di accesso alle informazioni. Il modello risulta infatti interrogabile in ogni momento ed è sempre possibile arricchirlo di informazioni, attributi, varianti. L’interoperabilità delle soluzioni ALLPLAN con quelle di computazione consente di realizzare in tempi molto rapidi preventivi precisi e attendibili. Ciò rappresenta senza dubbio un vantaggio per il cliente finale, che riceve risposte in tempi molto ridotti, ma soprattutto permette di monitorare in tempo reale il variare dei costi a seconda delle soluzioni prescelte. 

 

Le soluzioni ALLPLAN per un computo metrico preciso e veloce© ALLPLAN Italia – Informazioni geometriche con dimostrazione calcolo

 

Il collegamento degli oggetti del modello con le lavorazioni (di cui abbiamo scritto poco sopra) consente di avere un conteggio dei costi aggiornato in ogni momento, operando (quando necessario) i dovuti correttivi per rientrare nei limiti di budget.

Inoltre, l’agilità con cui è possibile riconfigurare il modello, variando poche informazioni, permette di proporre alla committenza anche diverse varianti dello stesso progetto con molta facilità. Con pochi clic (letteralmente) nelle regole di computo di Allplan, è infatti possibile variare le informazioni del modello (senza modifiche grafiche) e realizzare varianti al progetto iniziale. 

 

Digitalizzare il know-how e renderlo “bene comune”

Un aspetto spesso sottostimato dei processi di digitalizzazione della computazione, è quello della creazione di una cultura digitale a disposizione dello studio nel suo complesso. Molti studi di progettazione si affidano infatti a professionisti specializzati unicamente nella computazione.

Ma cosa accade quando il professionista in questione non è disponibile? 

Il processo di computazione digitale che nasce da Allplan non si interrompe, poiché i database con le regole di quantificazione impostate dallo specialista sono disponibili e utilizzabili da tutti i componenti dello studio. Integrando nel DB le opportune regole (definite per tipologia di intervento: residenziale, industriale, strutturale, ecc.), lo studio ha a disposizione un “template” applicabile con semplicità anche in altri progetti: una vera e propria automazione al servizio della progettazione. 

La soluzione Design2cost di ALLPLAN è utilizzabile non solo ai fini del computo, ma anche in altri ambiti, come ad esempio le partiche Superbonus 110%.

 


SCOPRILO CON IL WEBINAR GRATUITO:

Il BIM nella progettazione e nel computo degli interventi relativi al Superbonus