Analisi e interventi su edifici esistenti: il rinforzo dei nodi travi-pilastro con FaTA Next

L’analisi delle strutture esistenti, l’applicazione del Sisma Bonus e l’approfondimento sul rinforzo dei nodi travi-pilastro, attraverso le soluzioni fornite da FaTA Next per il rinforzo strutturale.


FaTA Next: il software più completo per l’analisi delle strutture esistenti

Le varie fasi di analisi richieste per l’applicazione del SismaBonus sono disponibili in un'unica piattaforma di calcolo. Il software consente sia l’analisi di vulnerabilità che il rinforzo strutturale e, associato al software gratuito SismaBonus, consente l’elaborazione della Classe di rischio sismico ante e post-opera.

Il software calcola i livelli di capacità raggiunti per ogni stato limite e consente di ottenere l’indicatore di sicurezza sismica per ogni elemento strutturale: nodi, travi, pilastri, pareti, piastre, scale, tamponature. Le numerose funzioni di visualizzazione consentono di evidenziare e comprendere le varie problematiche strutturali, al fine di un utilizzo ottimizzato dei rinforzi strutturali.

 

FaTA Next è il software più completo per l’analisi delle strutture esistenti

 

Per le strutture esistenti, in accordo con il Capitolo 8 delle NTC 2018, FaTA Next permette di scegliere tra i seguenti tipi di calcolo:

  • Vulnerabilità sismica;
  • Adeguamento struttura esistente;
  • Sopraelevazione;
  • Ampliamento;
  • Variazione destinazione d'uso;
  • Inserimento nuovi elementi;
  • Modifica classe d'uso;
  • Miglioramento struttura esistente.

Per ogni tipo di calcolo il software guida l’utente per la corretta applicazione delle norme. In particolare, per gli interventi di tipo Adeguamento, Sopraelevazione, Ampliamento, Inserimento di nuovi elementi, il software analizza la struttura per la domanda sismica assimilabile alle strutture nuove.

Per gli interventi di tipo Variazione destinazione d'uso e Modifica classe d'uso la domanda utilizzata è pari all’80% così come richiesto dalle norme.

Nel caso di Miglioramento invece è l’utente che stabilisce il valore dell’indicatore di sicurezza da raggiungere, utilizzato come domanda sismica di riferimento per l’analisi.

Qualsiasi tipo e geometria di struttura può essere rinforzata sia aggiungendo nuovi elementi da utilizzare come rinforzo per la modifica del comportamento globale della struttura, sia applicando i numerosi interventi locali presenti nella libreria CoS.CA ,CoS.Mur e CoS.Solai.

Il software consente l’utilizzo di diversi tipi di rinforzi strutturali:

  • Rinforzi per Strutture in muratura
    • Intonaco armato
    • Diatoni artificiali
    • Iniezioni di malta
    • Cerchiature
    • Tiranti
    • FRP/FRCM rete rinforzo su parete
  • Rinforzi per Strutture in C. A.
    • FRP/FRCM
      • Rinforzo Nodo
      • Rinforzo Pilastro
      • Rinforzo Trave
    • CAM
      • Rinforzo Nodo
      • Rinforzo Pilastro
      • Rinforzo Trave
    • Acciaio
      • Rinforzo Nodo con piastre in acciaio
      • Rinforzo Pilastro con incamiciatura in acciaio
    • C. A.
      • Allargamenti sezione di fondazione
      • Allargamento pilastro
      • Rinforzo inferiore trave
      • Allargamento trave
      • Rinforzo trave
      • Nervatura trave spessore
  • Rinforzi per Solai
    • Rinforzo intradosso FRP/FRCM
    • Soletta in CA e connettori
  • Tamponature
    • Anti-ribaltamento FRP/FRCM

stacec-fata-next-nodo-pilastro-2.JPG


In questo articolo approfondiamo una delle problematiche più comuni e più difficili da superare: il rinforzo dei nodi travi-pilastro.


Scopri di più su FaTA-Next


 

Il rinforzo dei nodi travi-pilastro con FaTA-Next

FaTA Next consente l’applicazione di diversi tipi di rinforzi per i nodi in calcestruzzo. Le tipologie disponibili sono:

  • FRP/FRCM
  • CAM
  • Piastre in acciaio

Per i nodi con FRP/FRCM è possibile scegliere diverse configurazioni: fasce orizzontali unidirezionali, pannelli in tessuto quadriassiale e, in aggiunta, fasce diagonali. Le resistenze di calcolo vengono elaborate in base alle norme CNR DT 200.

Il materiale da attribuire alle fibre può essere scelto tra quelli indicati nella norma CNR oppure personalizzati dall’utente. Per questa finalità è possibile utilizzare anche il software Stacec DB Fibers, l’applicativo gratuito (rivolto a progettisti e produttori) dedicato alla creazione di database di materiali “fibre” (FRP e FRCM) per l’utilizzo nel software FaTA Next. 

 

Il rinforzo dei nodi travi-pilastro con FaTA-Next

 

...CONTINUA.

SCARICA* IL PDF PER LEGGERE L'ARTICOLO INTEGRALE

*PREVIA REGISTRAZIONE SUL SITO DI INGENIO


 STACEC_logo.jpg

Chi è Stacec

La STACEC è un’Azienda che occupa un posto di primo piano nel mercato italiano del software per l’edilizia e, grazie alla qualità dei prodotti e dei servizi offerti, si è guadagnata la fiducia di migliaia di Clienti. I suoi prodotti sono, inoltre, utilizzati da Enti Pubblici, quali ad esempio il Ministero dei Lavori Pubblici (oggi Infrastrutture) – Sez. Antisismica, Geni Civili, Università , Regioni , Istituti Professionali, Enti di ricerca, ecc.

I software sviluppati dalla Stacec affrontano le diverse tematiche dell’ingegneria e della geotecnica, ed in particolar modo il calcolo strutturale con avanzate soluzioni, talvolta sviluppate in collaborazione con le Università.