Additivi per cemento e per calcestruzzo: Saint-Gobain compra Gcp Applied Technologies

Il produttore francese di materiali da costruzione ha dichiarato di aver stipulato un accordo definitivo per acquistare l'americana Gcp Applied Technologies a 32 dollari per azione.


Saint-Gobain alla conquista della chimica per edilizia

Il produttore francese di materiali da costruzione ha dichiarato di aver stipulato un accordo definitivo per acquistare l'americana Gcp Applied Technologies a 32 dollari per azione, in contanti, in una transazione del valore di circa 2,3 miliardi di dollari. La chiusura della transazione dovrebbe concludersi entro la fine dell'anno 2022

Gcp Applied Technologies è uno dei principali attori globali nei prodotti chimici speciali per l'edilizia con un fatturato di circa 1 miliardo di dollari, 50 stabilimenti di produzione in 38 paesi e dipendenti di circa 1.800 persone.

"Questa acquisizione è un passo decisivo per stabilire la posizione di leader mondiale di Saint-Gobain nei prodotti chimici per l'edilizia con un fatturato totale di oltre 4 miliardi di euro (4,51 miliardi di dollari), in aumento rispetto ai 3 miliardi di euro", ha affermato Saint-Gobain in una nota.

L'acquisizione di GCP arriva circa sette mesi dopo l'acquisizione di Chryso, un altro attore nel settore dei prodotti chimici per l'edilizia speciali, per un valore aziendale di oltre 1 miliardo di dollari.

 

Saint Gobain acquisisce Gcp applied Technologies

 

"Dopo il successo dell'acquisizione di Chryso, GCP è il logico passo successivo per espandere la presenza di Saint-Gobain in miscele e additivi, che forniscono soluzioni chiave per decarbonizzare il settore delle costruzioni", ha affermato Saint-Gobain.

Durante una teleconferenza, l'amministratore delegato di Saint-Gobain, Benoit Bazin, ha evidenziato le opportunità di crescita nel settore delle costruzioni degli Stati Uniti, in particolare con il massiccio piano infrastrutturale lanciato dall'amministrazione Biden. "L'acquisizione creerà valore entro il terzo anno successivo alla chiusura della transazione. Saint-Gobain finanzierà l'acquisizione tramite liquidità nel suo bilancio. Si stima che significative opportunità di sinergie siano di circa 85 milioni di dollari entro il quinto anno", ha affermato la società.

 


Logo Saint-Gobain

Il Gruppo SAINT-GOBAIN

Saint-Gobain progetta, produce e distribuisce materiali per la sicurezza e il comfort abitativo di ciascuno di noi e il futuro di tutti. Questi materiali si trovano ovunque nei nostri spazi di vita e nella quotidianità: negli edifici, nei trasporti, nelle infrastrutture e in molte applicazioni industriali.

È una realtà presente in 70 Paesi con circa 167.000 dipendenti e un fatturato complessivo di 38.1 Mld di euro nel 2020.

Vanta una storia di oltre 350 anni, nasce infatti nel 1665 per volere di Re Luigi XIV, per realizzare la Galleria degli Specchi del Palazzo di Versailles a Parigi.

In Italia, dove la sua storia ha origine nel 1889 con la costruzione dello stabilimento di Pisa per la produzione del vetro, oggi conta 36 siti produttivi, circa 2.200 dipendenti e un fatturato di 660 Mln di euro nel 2020. Saint-Gobain si propone come polo tecnologico di riferimento per il mercato della costruzione sostenibile e il punto di riferimento globale nell’utilizzo efficiente delle risorse naturali, nel rispetto dell’ambiente. Tutte le soluzioni proposte sono pensate per costruire edifici più efficienti dal punto di vista energetico, per ridurre consumi ed emissioni inquinanti.

Attraverso marchi forti e noti sul mercato, tra cui Glass, Gyproc, Isover e Weber, offre in particolare una gamma completa di soluzioni innovative per involucri opachi e trasparenti, tetti e coperture, architettura d’interni e pareti, pavimenti e controsoffitti.