Progettazione e manutenzione strade nelle aree interne: arrivano 300 milioni di euro dal PNRR

Le risorse finanzieranno manutenzione straordinaria, progettazione, direzione lavori e collaudo. Programmi definiti entro il 31 dicembre 2021.


Attenzione alle risorse del PNRR per la progettazione e la manutenzione delle strade delle cd. aree interne: il decreto del MIMS del 12 ottobre 2021, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.290 del 6 dicembre, assegna la somma complessiva di 300.000.000,00.

 

Ripartizione risorse

I 300 milioni saranno così suddivisi:

  • 20 milioni per l'anno 2021;
  • 50 milioni per l'anno 2022;
  • 30 milioni per l'anno 2023;
  • 50 milioni per l'anno 2024;
  • 100 milioni per l'anno 2025;
  • 50 milioni per l'anno 2026.

 

Programmi entro il 31 dicembre 2021

Il Presidente della Provincia o il Sindaco metropolitano sul cui territorio è situata la maggior parte dei Comuni dell'Area interna, ovvero il Presidente di Regione nei territori in cui le Province o le Città metropolitane non svolgano la funzione di soggetti attuatori, convoca l'Assemblea dei Sindaci dell'area interna entro quindici giorni dall'emanazione del presente decreto per individuare gli interventi prioritari sulla rete regionale, provinciale e comunale, al fine di definire la relativa programmazione entro il 31 dicembre 2021.

Qualora i comuni appartenenti all'area interna siano equamente distribuiti tra due province, le funzioni di soggetto attuatore sono attribuite alla provincia o alla citta' metropolitana nella quale insista, nel territorio appartenente all'area interna di competenza, il numero maggiore di abitanti

 

Soggetti attuatori

Le province e le città metropolitane assumono il ruolo di soggetti attuatori.

 

Tipologia di lavori incentivabili (spese ammissibili)

Le risorse sono utilizzate per gli interventi straordinari di manutenzione della rete viaria individuata nei piani di intervento predisposti da ciascuna area interna, al fine di migliorare l'accessibilità e la sicurezza e possono includere:

  • a) progettazione, direzione lavori, collaudo, controlli in corso di esecuzione e finali, nonchè le altre spese tecniche necessarie per la realizzazione purchè coerenti con i contenuti e le finalità della legge e del presente decreto comprese le spese per l'effettuazione di rilievi concernenti le caratteristiche geometriche fondamentali, lo stato/condizioni dell'infrastruttura, gli studi e rilevazioni di traffico, il livello di incidentalita', l'esposizione al rischio idrogeologico;
  • b) realizzazione degli interventi di manutenzione straordinaria e di adeguamento normativo delle diverse componenti dell'infrastruttura incluse le pavimentazioni, i sistemi di smaltimento acque. Sono altresì possibili interventi sulla segnaletica, l'illuminazione ed i sistemi di info-mobilita', qualora complementari e comunque conseguenti ad interventi di manutenzione straordinaria e rifacimento profondo;
  • c) la realizzazione di interventi di miglioramento delle condizioni di sicurezza dell'infrastruttura esistente in termini di caratteristiche costruttive della piattaforma veicolare, ciclabile e pedonale, della segnaletica verticale e orizzontale, dei manufatti e dei dispositivi di sicurezza passiva installati nonche' delle opere d'arte serventi l'infrastruttura.

Gli interventi devono assicurare il miglioramento dell'accessibilita' delle aree interne e devono essere inquadrati in un piano organico di miglioramento delle condizioni trasportistiche, e possono riguardare strade di competenza regionale, provinciale o comunale, qualora queste ultime rappresentino l'unica via di comunicazione tra comuni contermini appartenenti all'area.

 

Monitoraggio

Si applica il sistema BDAP-MOP.

Il monitoraggio degli interventi finanziati è effettuato dal soggetto attuatore, ovvero dal titolare del CUP.

A tal fine i soggetti attuatori classificano, accedendo alla sezione anagrafica - strumento attuativo del citato sistema, gli interventi sotto la voce: «PNIC Aree interne».

 

Le 72 aree interne comprese nella SNAI

Le 72 aree interne che fanno parte attualmente della SNAI sono indicate nella speciale pagina del Ministro per il Sud e la Coesione territoriale.


IL DECRETO E GLI ALLEGATI SONO SCARICABILI IN FORMATO PDF PREVIA REGISTRAZIONE AL PORTALE