Le armature in vetroresina di Sireg Geotech nei cantieri del nuovo treno leggero di Parigi

I vantaggi delle armature in vetroresina per il cemento armato sono una garanzia nel settore. Qui un caso-scuola a Parigi con il contributo di Sireg Geotech per l’estensione della rete espressa regionale RER EOLE, mentre la strada è sempre più spianata per l’utilizzo della vetroresina nel CLS anche nell’Ingegneria civile, cioè per opere permanenti come i ponti. E Sireg si presenta già pronta a cogliere anche questa nuova sfida.


Metropolitana: la presenza di manufatti non permetteva di seguire la procedura standard di costruzione

Il cantiere di prolungamento e ammodernamento della Rete Espressa Regionale RER EOLE è uno dei progetti chiave per la mobilità della regione di Parigi: attraverso la costruzione di nuove stazioni sotterranee di interscambio e di nuove gallerie punta a migliorare la qualità della vita degli abitanti della regione nord-ovest di Parigi rendendo gli spostamenti più veloci e la città più sostenibile.

Generalmente le stazioni sotterranee di queste tipo di opere in ambito metropolitano sono molto profonde e sono pertanto costruite all’interno di un perimetro di spessi diaframmi in cemento armato.

Tuttavia, nel caso dell’interscambio sotterraneo denominato HSL - Gare Saint Lazare, la presenza di manufatti non permetteva la realizzazione dell’usuale perimetro di diaframmi profondi scavati dalla superficie.

Allo stesso tempo era necessario realizzare un muro di contenimento in corrispondenza dello sbocco della TBM (Tunnel Boring Machine) nella camera di smontaggio sotterranea, per contenere le pressioni di spinta esercitate anche dalla stessa TBM durante lo scavo in prossimità dello sfondamento per raggiungere la camera.

 

Distribuzione dello sforzo assiale nelle camera di smontaggio della TBM prima e dopo l’arrivo della TBM

IMMAGINE 1: Distribuzione dello sforzo assiale nelle camera di smontaggio della TBM prima e dopo l’arrivo della TBM

 

Progettista e impresa hanno quindi deciso di usare la competenza e l’esperienza ventennale di Sireg Geotech nell’ambito di strutture in calcestruzzo armato con gabbie in vetroresina, progettando un muro di contenimento dello spessore di due metri allo sbocco della galleria principale nella camera di smontaggio della TBM.

 

L’armatura Glasspree®  del timpano è stata divisa in due metà per ragioni operative di cantiere

IMMAGINE 2: L’armatura Glasspree®  del timpano è stata divisa in due metà per ragioni operative di cantiere

 

All’interno del muro di contenimento, le gabbie d’armatura in acciaio sono state sostituite, all’altezza della galleria principale, da gabbie d’armature in vetroresina Glasspree® di Sireg Geotech destinate a facilitare il passaggio della TBM. Questo perché la TBM non è in grado di attraversare una struttura in cemento armato con armature metalliche e pertanto, installando delle gabbie in vetroresina si è creato un “soft-eye” nel cemento armato che può essere distrutto direttamente dalla TBM, senza arresti e senza costosi e complicati interventi preliminari di taglio del calcestruzzo agli imbocchi delle gallerie.

 

Messa in opera della gabbia d’armatura in vetroresina all’interno della camera sotterranea

IMMAGINE 3: Messa in opera della gabbia d’armatura in vetroresina all’interno della camera sotterranea

 

Le armature in fibra di vetro Glasspree® fabbricate da Sireg Geotech sono composte da due materiali: le fibre di vetro per la trasmissione dei carichi e la resina vinilestere per legare insieme le libre e proteggerle dai colpi e dalle sostanze chimiche. Sono fabbricate tramite un processo chiamato “pultrusione” in cui tutte le fibre sono orientate, resinate e tirate in senso longitudinale.

Per garantire un elevato standard di prestazioni e allo stesso tempo un’ottimale aderenza con il cemento, le armature sono avvolte in una spirale continua e sabbiate durante il processo di fabbricazione.

Il dimensionamento e le verifiche delle gabbie in vetroresina sono state fatte usando le linee guida CNR DT203/2006, specifiche per i materiali compositi.

 


SCOPRI DI PIU' SU GLASSPREE® DI SIREG GEOTECH


 

Vantaggi esclusivi delle armature in vetroresina Sireg

La capacità di ottimizzazione delle quantità d’armatura ha rappresentato un requisito determinante per permettere la corretta cementazione delle armature e un rapido montaggio delle stesse direttamente in caverna, contro la parete rocciosa. Per ragione operative di cementazione, il timpano in vetroresina è stato diviso in due grosse gabbie semicircolari, collegate tra loro da barre (“spinotti”) Glasspree®, necessarie a garantire la corretta ripresa delle sollecitazioni.

 

Lo storico stabilimento produttivo Sireg ad Arcore (MB)

IMMAGINE 4: Lo storico stabilimento produttivo Sireg ad Arcore (MB)

 


CHI È SIREG

sireg_logo.jpg

 

SIREG GEOTECH è una società italiana, fondata nel 1936, specializzata in prodotti e tecnologie per i settori della Geotecnica e dell’Ingegneria Civile. Presso i due stabilimenti  di Arcore (MB) e Agrate (MB) produce direttamente, in materiale termoplastico e termoindurente, tubi valvolati per iniezioni, tubi inclinometrici, tubi microfessurati per drenaggio, giunti waterstop, guaine corrugate, barre e ancoraggi in vetroresina e laminati in fibra di carbonio per il settore del consolidamento strutturale nell’ambito di grandi opere di scavi sotterranei o in genere per migliorare le proprietà meccaniche dei terreni, per l’impermeabilizzazione e il monitoraggio delle infrastrutture e per rinforzare costruzioni civili danneggiate e realizzarne di nuove durevoli e sostenibili.