Architetti e ingegneri cercasi: il Comune di Bologna ne assumerà 32 a tempo indeterminato

22/12/2021 3320

L'amministrazione di Bologna si prepara ad assumere 32 tra ingegneri e architetti, che saranno assunti a tempo indeterminato. Sono previste 3 graduatorie per le tre differenti posizioni ricercate (A, B e C). Il termine per le iscrizioni è il 17 gennaio 2022.


La metà dei posti sono nell'ambito dei Dipartimenti "Lavori Pubblici" e "Urbanistica, casa e ambiente"

Il Comune di Bologna si prepara ad assumere 32 nuovi dipendenti, tra ingegneri e architetti, a cui sarà garantito un contratto a tempo indeterminato e una posizione economica D1

Nello specifico l'amministrazione della città emiliana offre:

  • 16 posti come specialista ingegnere / architetto, con competenze generali, nell’ambito dei Dipartimenti ‘Lavori Pubblici, mobilità e patrimonio’ e ‘Urbanistica, casa e ambiente’ (tipologia di posizione A);
  • 8 posti come specialista ingegnere / architetto – trasportista progettista (tipologia di posizione B);
  • 8 posti come specialista ingegnere / architetto – strutturista progettista (tipologia di posizione C).

Verranno redatte 3 graduatorie distinte e ogni candidati può proporsi anche per tutte le posizioni. Il termine ultimo per le iscrizioni è il 17 gennaio 2022 e il testo completo del bando lo si può leggere qui.

 

Bando Ingegneri-Architetti Comune di Bologna

 

Per ogni tipologia sono richiesti specifici requisiti:

Tipologia A

  • Diploma di laurea del vecchio ordinamento, previgente al DM 509/99, in Architettura, Ingegneria, Pianificazione territoriale e urbanistica, Pianificazione territoriale, urbanistica e ambientale;
  • Oppure laurea specialistica o laurea magistrale, equiparata ad uno dei diplomi di laurea sopraindicati.

 

Tipologia B

  • Diploma di laurea del vecchio ordinamento, previgente al DM 509/99, in Architettura, Ingegneria, Pianificazione territoriale e urbanistica, Pianificazione territoriale, urbanistica e ambientale;
  • Oppure laurea specialistica o laurea magistrale, equiparata ad uno dei diplomi di laurea sopraindicati;
  • Superamento dell’esame di Stato di abilitazione alla professione.

 

Tipologia C

  • Diploma di laurea del vecchio ordinamento, previgente al DM 509/99, in Architettura, Ingegneria civile, Ingegneria edile, Ingegneria edile – Architettura, Ingegneria per l’ambiente e il territorio (o titoli equipollenti ex lege);
  • Oppure laurea specialistica o laurea magistrale, equiparata ad uno dei diplomi di laurea sopraindicati;
  • Superamento dell’esame di Stato di abilitazione alla professione.

 

Sul totale dei posti disponibili vi oeprano le riserve a favore dei volontari delle Forze Armate e dei soggetti che fanno parte delle categorie protette. 

Se il numero di candidati risulterà superiore a 250, l'amministrazione potrebbe indire una preselezione, che consisterà nella valutazione dei titoli dichiarati.