Il governatore di New York firma un disegno di legge sul calcestruzzo a basso contenuto di carbonio

 

Le agenzie dello stato di New York come la Metropolitan Transit Authority dovranno aggiungere alcune nuove disposizioni nei contratti relativi al calcestruzzo a basse emissioni di carbonio ai sensi della nuova legge.


Calcestruzzo a basse emissioni di carbonio

Una nuova legge statale a New York promuove il calcestruzzo a basse emissioni di carbonio per i progetti pubblici.

Il governatore Kathy Hochul ha firmato il disegno di legge, noto come Low-Embodied-Carbon Concrete Leadership Act: sarà istituito un gruppo consultivo delle parti interessate che definirà le linee guida per le agenzie statali per regolare l'uso di calcestruzzo a basso contenuto di carbonio, noto anche come LECC.

Il gruppo esaminerà anche gli standard LECC per resistenza, durabilità, permeabilità e altri attributi, piuttosto che richiedere un processo o una tecnologia di produzione specifici, e il commissario dell'Office of General Services esaminerà anche l'uso di un protocollo accelerato di valutazione del prodotto per i prodotti LECC. La legge impone anche nuove disposizioni in tutti i contratti di agenzia statale per LECC che richiedono agli appaltatori di certificare che i materiali soddisfino gli standard dell'ufficio.

L'Ufficio dei servizi generali può anche prendere in considerazione incentivi come crediti di offerta per incoraggiare l'uso di LECC in progetti statali, secondo il testo della legge.

Una versione precedente del disegno di legge aveva incluso incentivi per le offerte per i produttori di calcestruzzo che potevano dimostrare di avere calcestruzzo ad alte prestazioni, ma ha attirato l'opposizione di alcuni gruppi industriali. Una lettera ai legislatori del Concrete Industry Board di New York lo scorso aprile sostiene che l'incentivo avrebbe avuto scarso effetto sulle offerte o sulla riduzione delle emissioni di carbonio, creando al contempo "carte burocratiche eccessive" e aggiungendo costi inutili.

"Lo scopo del disegno di legge proposto è quello di stabilire uno standard di appalti a basse emissioni di carbonio per il calcestruzzo nei progetti di edilizia pubblica, incentivando la riduzione delle emissioni e determinando nuova attività economica e creazione di posti di lavoro", afferma la lettera di aprile del gruppo. "Anche se CIB sostiene questo concetto, riteniamo che gli standard e il piano possano essere semplificati in un modo che avrà un maggiore impatto per l'industria del calcestruzzo".

La futura legislazione mira a creare un incentivo che pagherà fornitori concreti al completamento di un progetto se possono mostrare dati di terze parti che dimostrano di aver superato gli standard stabiliti dall'Ufficio dei servizi generali, in modo simile al modo in cui gli appaltatori possono guadagnare una prestazione bonus per il raggiungimento di determinati obiettivi in ​​termini di qualità o tempo di completamento, afferma Neidl.

Il gruppo di parti interessate che lavorerà sugli standard dell'Ufficio statale per i servizi generali comprenderà due ingegneri, due architetti, due rappresentanti del settore edile, due rappresentanti di prove e validazioni concrete, due rappresentanti di scuole di ingegneria civile, un membro dell'Autorità per la ricerca e lo sviluppo dell'energia dello Stato di New York , o NYSERDA, e rappresentanti dei dipartimenti dei trasporti, dello stato e della conservazione ambientale.

I legislatori del New Jersey hanno presentato un disegno di legge simile alla versione originale della legislazione introdotta a New York e Neidl dice che si aspetta che passerà.

In California, l'anno scorso anche i legislatori statali hanno approvato una legislazione sulle emissioni del settore del cemento. Come riportato in precedenza da ENR, richiede al California Air Resources Board di sviluppare una strategia affinché il settore raggiunga la neutralità del carbonio entro la fine del 2045.