Bonus edilizi: aggiornamento canale opzioni cessione credito e sconto in fattura e nuove FAQ

29/01/2022 6814

Dal 4 febbraio 2022 verrà aggiornato il canale per la comunicazione dell’opzione. Alcune Faq forniscono primi chiarimenti in merito alle novità introdotte dalla legge di Bilancio.


L'Agenzia delle Entrate ha reso noto che nel corso della giornata del 4 febbraio 2022 sarà aggiornato il canale per la trasmissione delle comunicazioni delle opzioni di cessione o sconto in fattura relative ai bonus edilizi in base alle modifiche introdotte dalla Legge di Bilancio 2022 (legge n. 234/2021). 

Bonus edilizi: aggiornamento canale opzioni cessione credito e sconto in fattura e nuove FAQ

Le novità

In seguito agli adeguamenti delle procedure realizzati dal partner tecnologico Sogei, i contribuenti potranno quindi comunicare le opzioni esercitate per gli interventi di importo complessivo non superiore a 10mila euro e per i lavori in edilizia libera, senza necessità del visto di conformità. 

Permane, invece, l’obbligo del visto di conformità per il Bonus facciate e il Superbonus per i quali non sono state introdotte novità normative

A partire dalla stessa giornata sarà possibile anche trasmettere le comunicazioni relative alle spese sostenute nel 2022, tenendo conto delle novità introdotte dalla Manovra 2022. 

Successivamente, la procedura sarà adeguata anche per consentire la trasmissione delle comunicazioni delle opzioni relative alle spese sostenute nel 2022 per gli interventi finalizzati al superamento e all’eliminazione di barriere architettoniche in edifici già esistenti. 

L’avvenuto aggiornamento del canale sarà prontamente comunicato dall’Agenzia delle Entrate.

Le nuove FAQ

Contestualmente, il Fisco ha pubblicato anche delle nuove Faq che rispondono ai dubbi di cittadini, imprese e professionisti su alcuni casi concreti analizzati alla luce delle novità normative introdotte dalla Legge di Bilancio 2022.