Cessione del credito e sconto in fattura bonus edilizi: nuovo modello! Scadenza 16/2 per i crediti transitori

Agenzia delle Entrate: pronto il nuovo modello per comunicare le opzioni di cessione o sconto in fattura dei bonus edilizi. Dal 4 febbraio 2022 gli invii per la comunicazione aggiornata. Dieci giorni in più per comunicare le opzioni del periodo “transitorio”.


Il nuovo modello tiene conto delle novità della Legge dci Bilancio e del DL Sostegni Ter

L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato il nuovo modello (SCARICABILE IN ALLEGATO), con le relative istruzioni e specifiche tecniche, che i contribuenti potranno utilizzare da domani per comunicare le opzioni di cessione o sconto in fattura relative ai bonus edilizi alla luce delle modifiche introdotte dalla Legge di Bilancio 2022 (legge n. 234/2021) e del decreto Sostegni Ter (DL 4/2022).

In particolare, il modello di comunicazione:

  • tiene conto delle novità introdotte per gli interventi oggetto di opzione e sull’obbligo di apporre il visto di conformità alla comunicazione.
  • assieme alle specifiche tecniche, è stato adeguato per gestire tutte le fattispecie di cessione delle rate residue di detrazione non fruite, in relazione agli interventi sulle parti comuni degli edifici.

A partire da venerdì 4 febbraio 2022, una volta esaurite le operazioni di aggiornamento del software, il nuovo modello potrà essere utilizzato per gli interventi di importo complessivo non superiore a 10mila euro e per i lavori in edilizia libera, senza necessità del visto di conformità.

Come preannunciato con il comunicato stampa del 28 gennaio 2022, gli aggiornamenti saranno progressivamente resi disponibili a decorrere dalle comunicazioni delle opzioni inviate dal 4 e dal 24 febbraio 2022 per gli interventi finalizzati al superamento e all’eliminazione di barriere architettoniche in edifici già esistenti.

Infine, considerato che la dichiarazione dei redditi precompilata sarà resa disponibile a partire dal 30 aprile 2022, per consentire ai contribuenti e agli intermediari di disporre di un più ampio lasso di tempo per trasmettere le comunicazioni delle opzioni, con il provvedimento viene previsto che per le spese sostenute nel 2021, e per le rate residue non fruite delle detrazioni riferite alle spese sostenute nel 2020, la comunicazione dovrà essere trasmessa entro il 7 aprile 2022, anziché entro il 16 marzo.

Cessione del credito e sconto in fattura bonus edilzi: nuovo modello! Scadenza 16/2 per i crediti transitori

Periodo transitorio DL Sostegni-Ter: 10 giorni di tempo in più!

Sappiamo ormai molto bene che l'art.28 del Sostegni-Ter ha eliminato la possibilità di effettuare le cessioni del credito successive alla prima per il Superbonus e gli altri bonus cedibili.

In pratica, dal 27 gennaio 2022 (giorno di entrata in vigore del DL 4/2020) è possibile effettuare una sola cessione, senza possibilità di ulteriori cessioni “a catena”.

Il decreto ha però previsto un periodo transitorio, per il quale i crediti che – alla data del 7 febbraio 2022 – sono stati già oggetto di sconto in fattura o cessione del credito, possono essere oggetto di una ulteriore e sola cessione ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari. Tutto ciò a patto che, prima del 7 febbraio 2022, sia stata trasmessa la comunicazione all’Agenzia delle entrate, a prescindere dal numero di cessioni avvenute prima di questa data.

Le Entrate modificano la scadenza di cui sopra - e lo annunciano con una Faq specifica del 3 febbraio 2022 - dove si evidenzia che ci sono 10 giorni in più per trasmettere la comunicazione di cessione per i crediti interessati dalla disciplina transitoria prevista dal DL Sostegni-ter. Non più entro il 6 febbraio, dunque, ma fino al 16/2.

Il perché è 'figlio' - fa sapere l'AdE - dei tempi tecnici necessari per adeguare il software che consente la trasmissione telematica.

Il termine entro il quale i contribuenti potranno inviare la comunicazione dell’opzione viene prorogato quindi al 16 febbraio (ossia prima del 17 febbraio) anziché il 6 febbraio (ossia precedentemente al 7 febbraio 2022) come previsto dal DL 4/2022. La proroga sarà oggetto di un successivo Provvedimento del Direttore dell’Agenzia.


IL NUOVO MODELLO DI COMUNICAZIONE, LE SPECIFICHE TECNICHE E LE ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE SONO SCARICABILI IN FORMATO PDF PREVIA REGISTRAZIONE AL PORTALE