Grandi opere infrastrutturali: pubblicate le Linee guida per l’Accompagnamento ambientale

04/02/2022 3578

Il Consiglio del Sistema nazionale a rete per la protezione dell'Ambiente (SNPA) ha approvato le “Linee Guida per l’Accompagnamento Ambientale di Grandi Opere Infrastrutturali”.

Con il documento s'intende fornire una raccolta delle modalità operative per garantire la corretta gestione dei cantieri e la verifica della regolare realizzazione delle grandi opere infrastrutturali del Paese.

 

Le linee guida e il ruolo del SNPA

Il Sistema nazionale a rete per la protezione dell’ambiente (SNPA), nato nel 2017, rappresenta 21 Agenzie Regionali (ARPA) e Provinciali (APPA), oltre a ISPRA. L'Agenzia si occupa, tra le altre attività, di svolgere ispezioni nell’ambito delle funzioni di controllo ambientale, di controllare le fonti e i fattori di inquinamento, nonché di supportare a livello tecnico-scientifico le attività degli enti statali, regionali e locali che hanno compiti di amministrazione attiva in campo ambientale.

Con la legge numero 132 del 2016, istitutiva del SNPA, è stato assegnato un ruolo centrale per ISPRA e le Agenzie nelle fasi di realizzazione delle “opere infrastrutturali di interesse nazionale e locale, anche attraverso la collaborazione con gli osservatori ambientali eventualmente costituiti”.

L'obiettivo del documento è quello di mettere a sistema le diverse azioni che, sulla base delle esperienze condotte nell'ultimo decennio, si sono dimostrate efficaci per garantire la verifica della corretta realizzazione delle opere e la conduzione dei cantieri per le grandi infrastrutture sul territorio nazionale.

Le Linee guida, anche in vista dell'apertura dei cantieri delle opere legate al PNRR, rappresentano un primo riferimento organico in materia che potrà essere oggetto di successivi perfezionamenti a seguito di nuovi input normativi.

 

Quali sono le grandi opere infrastrutturali

La definizione di grandi opere infrastrutturali, attualmente, non ha una precisa delimitazione normativa.

Nel "Regolamento recante modalità modalità di svolgimento, tipologie e soglie dimensionali delle opere sottoposte a dibattito pubblico" (DPCM numero 76 del 10/05/2018) vengono definite le soglie delle opere sottoposte a dibattito pubblico che rientrano nella categoria delle grandi opere, ma non sono le sole.

Le Linee guida, oltre alle opere elencate nella norma, valgono per quelle grandi opere che, tra le altre, richiedono un impegno temporale di più anni e che hanno uno sviluppo che copre più Regioni, Province autonome o Stati, a quelle opere per le quali è prevista l'istituzione di un Osservatorio ambientale, nonché per gli "interventi infrastrutturali caratterizzati da un elevato grado di complessità progettuale, difficoltà esecutiva o attuativa o da complessità delle procedure tecnico-amministrative.." (Decreto Semplificazioni).

 

Le Linee guida per l'Accompagnamento ambientale

Per "Accompagnamento ambientale" s'intende una serie di metodi che appurano la corretta realizzazione dell’opera e delineano le azioni che servono a controllare l’evoluzione dell’ambiente interessato.

Le Linee Guida danno indicazioni sul quadro dei compiti e delle azioni necessarie al controllo sistematico dei lavori e della messa in opera delle misure volte a proteggere l’ambiente.

Dopo aver definito il campo di applicazione delle Linee Guida, ripercorso i riferimenti normativi alla base delle attività e ricordato il diverso ruolo e livello di responsabilità degli attori coinvolti, viene descritta e schematizzata la funzione che generalmente è attribuita al SNPA. In più vengono definite le modalità operative finalizzate a rendere efficienti ed efficaci le azioni del sistema.

Il monitoraggio ambientale, che inizia dalle fasi della progettazione dell’opera e arriva alla sua entrata in esercizio, è lo strumento principale per poter garantire un controllo continuo: sia delle azioni di cantiere sia delle risposte dell’ambiente e consente al SNPA, qualora coinvolto, di seguire l’opera in tutte le sue fasi.

Le Linee Guida, anche in vista della prevedibile apertura dei cantieri delle opere legate al PNRR, rappresentano un primo riferimento organico in materia che potrà essere oggetto di successivi perfezionamenti a seguito di auspicati input normativi.


LE LINEE GUIDA A QUESTO LINK