Milano-Cortina 2026: commissariate otto opere, nominato Commissario Straordinario l’AD Sant’Andrea

23/02/2022 2955

Le Olimpiadi di Milano-Cortina si avvicinano, ed è dunque necessario accelerare sulla realizzazione di alcune opere: dato che per alcune (7 stradali e una ferroviaria) ci sono procedure tecnico-amministrative piuttosto complesse, Luigi Valerio Sant'Andrea è stato nominato Commissario straordinario. 

Giovannini: "Con questa decisione riusciremo a realizzare gli interventi nei tempi necessari per metterli a disposizione degli atleti e del pubblico."


Sant'Andrea si occuperà di 8 opere: sette stradali e una ferroviaria

Per accelerare l’attuazione delle opere per le Olimpiadi Milano-Cortina 2026, con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri sono stati individuati otto interventi infrastrutturali per i quali, data la particolare difficoltà esecutiva e la complessità delle procedure tecnico-amministrative, è stato nominato Commissario straordinario Luigi Valerio Sant’Andrea, attuale amministratore delegato della società “Infrastrutture Milano-Cortina 2026 SpA”.

Si tratta di sette opere stradali e una infrastruttura ferroviaria

  • SS 36 Messa in sicurezza tratta Giussano Civate; 
  • SS 36 Completamento percorso ciclabile Abbadia Lariana; 
  • Tangenziale Sud di Sondrio; 
  • SS 42 “del Tonale e della Mendola” nei comuni di Trescore Balneario ed Entratico; 
  • Lotto 1 Comune di Trescore Balneario e Lotto 2 Comune di Entratico; 
  • SS 639 Variante di Vercurago; 
  • SS 51 Variante di Cortina; 
  • SS 51 Variante Longarone; 
  • Interventi di soppressione passaggi a livello su SS 38 linea Milano-Lecco-Sondrio- Triano.

Ministro MIMS-Enrico Giovannini

 

È necessario assicurare la realizzazione delle opere nei tempi previsti e per questo occorre accelerare”, dichiara il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini. “La nomina del Commissario straordinario e le procedure veloci di cui potrà avvalersi consentiranno di realizzare gli interventi nei tempi necessari per disposizione degli atleti e del pubblico infrastrutture adeguate ad una manifestazione sportiva globale come le Olimpiadi invernali, che sarà ospitata dal nostro Paese in uno scenario paesaggistico tra i più belli e suggestivi del mondo”.

 

Viceministro Morelli

 

Per il Viceministro Alessandro Morelli, con delega alle opere infrastrutturali olimpiche, “oggi si compie un nuovo passo avanti nel percorso verso le Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026. Un importante segnale di concretezza, a pochi giorni dall'arrivo in Italia della bandiera a cinque cerchi, che conferma l'impegno del Governo per la riuscita di un evento che darà lustro al nostro Paese e lascerà ai territori interessati un'eredità infrastrutturale senza precedenti”.