Giandomenico Toniolo parla della prefabbricazione italiana

27/05/2014 3514
Dal 22 al 24 maggio scorso si sono tenute presso l’i.lab di ITALCEMENTI a Bergamo, le Giornate AICAP 2014, giungendo alla 27a edizione del Convegno Nazionale dell’Associazione Italiana Calcestruzzo Armato e Precompresso.
Nell’occasione IMREADY ha intervistato il Professor Giandomenico Toniolo, del Politecnico di Milano nonchè Presidente onorario del CTE per parlare di EDILIZIA INDUSTRIALIZZATA e del ruolo che un’associazione come il CTE può svolgere all’interno di un sistema di conoscenza divenuto ormai cosi globale.
 
 
In Italia storicamente l’EDILIZIA INDUSTRIALIZZATA ha sempre raccolto grandi successi nel campo delle infrastrutture e degli edifici industriali, non penetrando invece mai incisivamente nel settore del residenziale.
Il motivo lo abbiamo chiesto al Professor Toniolo, uno dei massimi esperti nella prefabbricazione in calcestruzzo.
 
“La risposta è piuttosto semplice. È solo una questione economica. Se l’industria della prefabbricazione –ha precisato Toniolo – avesse saputo proporre soluzioni esteticamente ed economicamente valide avrebbe avuto maggiori possibilità di penetrare anche in altri ambiti”.
Toniolo ha anche ricordato che un tentativo era stato fanno negli anni ’70 con l’importazione di brevetti di grandi pannelli ma che era naufragato per risultati funzionali ed estetici non molto soddisfacenti ma soprattutto per motivi economici in quanto non competitivi con sistemi costruttivi tradizionali.
 
 
Il ruolo del CTE
Il CTE nasce nel 1975 quando l’industria della prefabbricazioni stava nascendo e si sviluppava a ritmi molto elevati. Si partiva da scarsissime conoscenze tecniche ma grande volontè di fare. “In questo contesto - ha sottolineato Toniolo – il CTE è stato fondamentale dal punto di vista formativo e culturale per gli operatori di allora. Da allora questa funzione di formazione è sempre stata portata avanti dal CTE, e anche se oggi ci troviamo di fronte ad un livello generalizzato di conoscenze , di competenze e di tecnologie, con i suoi Congressi e gli altri eventi, il CTE offre importanti occasioni di confronto di tutte le esperienze degli operatorio del settore.”