Cosa succede se un sistema HVAC è mal progettato? L’importanza del processo di Commissioning

La varietà del patrimonio edilizio italiano unita alla complessità e il dinamismo che l’innovazione tecnologica porta nel settore, richiedono imprescindibilmente un controllo di qualità continuo, un coordinamento elevato e un'accurata messa a punto dei diversi sistemi tecnologici che compongono l'edificio, in modo da raggiungere gli obiettivi iniziali fissati dal Committente e fornire procedure consistenti per il buon funzionamento e la manutenzione del sistema edificio-impianto.

In questo contesto, acquisisce sempre più rilevanza la gestione dei progetti in Commissioning, un processo che mira a garantire che le prestazioni del sistema edificio - impianto soddisfino obiettivi e criteri ben definiti. Vediamone di seguito le principali caratteristiche.


Cos’è il processo di Commissioning

Il processo di Commissioning si sviluppa nei mercati anglosassoni, grazie alla norma ASHRAE 202, che definisce dei principi guida per raggiungere soluzioni ottimizzate in termini di tempi e costi e che soddisfino le aspettative del committente finale sull’opera (Owner's Project Requirements – OPR). Non esiste una definizione univoca di Commissioning, specialmente perché si tratta di una procedura ancora limitatamente diffusa, impiegata principalmente per i sistemi HVAC di edifici commerciali. Tuttavia, considerata la popolarità che sta acquisendo negli ultimi anni è bene conoscere gli innumerevoli vantaggi che questo processo porta con sé.

Per utilizzare le parole di Wilkinson, il Commissioning è un insieme di procedure, responsabilità e metodi per far progredire un sistema dalla fase di installazione al pieno funzionamento in conformità con l’intento progettuale. Si tratta quindi di un processo sistematico, documentato e collaborativo che comprende ispezioni, verifiche e aggiornamenti, finalizzati a confermare che il sistema edificio-impianto soddisfi i requisiti degli occupanti e sia conforme all'intento progettuale.

N.B. Il Commissioning integrato è una forma di controllo che si svolge durante l’intero ciclo di vita del progetto, passando attraverso la pianificazione, la progettazione, la costruzione, il funzionamento e la manutenzione.

Questo sistema rappresenta un approccio innovativo per la cultura italiana e obbliga il professionista alla conoscenza profonda della normativa tecnica e ad un approfondimento continuo sugli sviluppi tecnologici.

 

Cosa succede se un sistema HVAC è mal progettato? L’importanza del processo di Commissioning

 

L’esigenza di un controllo di qualità sull’intero processo edilizio è stata recepita, in Italia, dal legislatore attraverso una serie di normative. Per entrare nello specifico ambito di questa trattazione citiamo, tra tutti, il DPR 74/2013 “Regolamento recante definizione dei criteri generali in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e per la preparazione dell'acqua calda per usi igienici sanitari, a norma dell'articolo 4, comma 1, lettere a) e c), del d.lgs. 19 agosto 2005, n. 192”.

Tale regolamento ha, di fatto, esteso i confini di operatività del progettista termotecnico, attribuendogli il compito di fornire specifici indirizzi per la manutenzione e la gestione degli impianti, al fine di garantirne efficienza e sicurezza di funzionamento nel tempo e migliori modalità di utilizzo da parte del committente. Vengono definiti, ad esempio, i valori massimi della temperatura dell’aria in ambiente, sia in regime invernale che estivo, i limiti di esercizio degli impianti termici per la climatizzazione invernale, il controllo e la manutenzione degli impianti termici, nonché il controllo della loro efficienza energetica e le ispezioni su di essi.

Il Commissioning permette un controllo di qualità su tutti questi aspetti se svolto correttamente durante le seguenti fasi:

  • Definizione delle esigenze progettuali;
  • Progettazione dell’intervento;
  • Realizzazione delle opere e controllo del cantiere;
  • Verifica, taratura e collaudo dell’opera finita da consegnare al committente.

 

Ma da chi viene svolto e come si concretizza tale processo? La procedura si attua attraverso una verifica esterna condotta da un Ente terzo, indipendente dalla progettazione, la cosiddetta Commissioning Authority.

Tale indipendenza fa sì che ci sia una neutralità tra chi esegue il controllo e chi è responsabile del progetto, in modo da fornire garanzia di imparzialità e qualità alla Committenza.

 

Il Commissioning nelle diverse fasi di vita del progetto

Fase di progettazione

Questa fase ha inizio con un embrione progettuale e termina con il suo sviluppo in progetto cantierabile. Si parte sempre da una riunione iniziale in cui vengono coinvolti tutti gli attori facenti parte del processo, per arrivare a definire se quelli che sono i requisiti attesi dalla Committenza corrispondano alle ipotesi di progetto.

Vengono successivamente stilate una serie di procedure operative, da parte della Commissioning Authority, da trasmettere a sopramenzionati attori in campo. Si arriva, quindi, alla definizione del Commissioning Plan: si tratta di un documento preliminare, che andrà poi aggiornato durante la fase di realizzazione, con le prime indicazioni circa la fase costruttiva. Tra queste, la definizione del team operativo, dei documenti di riferimento e di una checklist dei test funzionali da eseguire a fine cantiere sugli impianti.

 

Fase di realizzazione

Durante la fase di cantiere viene aggiornato definitivamente il Commissioning Plan, con la programmazione dei test per ciascun impianto da sottoporre a controllo. Viene monitorato lo stato di avanzamento dei lavori e, conformemente al cronoprogramma, viene steso il piano per la realizzazione dei suddetti test di performance. Al termine di questi, l’Autorità di Commissioning emette un Rapporto di Commissioning, contenente il Commissioning Plan, i report delle prove eseguite e tutta la documentazione relativa. In questa fase è possibile discutere con i diversi interlocutori delle eventuali non conformità in modo da mettere tempestivamente in atto azioni correttive.

 

Fase di gestione e manutenzione

Spesso si tende a pensare che, una volta chiuso il cantiere, il progetto sia concluso, ma è solo in quel momento che inizia la vita reale dell’opera. La Commissioning Authority, infatti, fornisce al Committente un Manuale di Operatività e Manutenzione. Questo manuale consente di verificare e testare le prestazioni degli impianti nel tempo, per confermare che essi continuino a soddisfare i requisiti di rendimento definiti nel progetto. Viene, inoltre, riesaminato dalla Autorità di Commissioning anche il Piano di Formazione presentato dal Committente, in modo da garantire che i servizi di Commissioning siano ancora applicabili ai sistemi sottoposti a controllo.

 

Fase di garanzia

L’ultima fase prevede un riesame dell’operatività del sistema edificio-impianto da parte dell’Autorità, e si svolge dieci mesi dopo l’occupazione del fabbricato. In sostanza, si cerca di risolvere e portare a compimento tutte le eventuali criticità e problematiche evidenziate nelle fasi successive ma non risolte, oppure di fronteggiarne delle nuove. Viene riesaminata tutta la documentazione di garanzia dei sistemi e di report dei test e della calibrazione degli impianti, in maniera tale da conferire una maggiore durabilità ed efficienza al sistema.

 

Le tipologie di Commissioning

Esistono tre principali tipologie di Commissioning:

  1. Commissioning: avviene durante la progettazione di un nuovo edificio oppure di un nuovo sistema tecnologico all’interno di un edificio esistente;
  2. Retro-Commissioning: è il primo Commissioning eseguito in un edificio esistente, su sistemi HVAC esistenti;
  3. Recommissioning: consiste in un secondo Commissioning di sistemi HVAC che erano già stati messi in servizio attraverso un commissioning iniziale e di cui il proprietario desidera verificare, migliorare e documentare le prestazioni durante l’arco di funzionamento.

Una volta determinato il tipo corretto di Commissioning per un particolare edificio, può iniziare il processo.

 

 

[...] L'ARTICOLO CONTINUA

Scopri quali sono i vantaggi nell'utilizzo del commissioning e come si applica ai sistemi HVAC.

 


PROSEGUI LA LETTURA NEL PDF ALLEGATO

SCARICA* ORA IL DOCUMENTO
*previa registrazione al sito di INGENIO.

In questo modo potrai leggere l'articolo con un'impaginazione migliore, salvarlo e condividerlo.