Superbonus 80% Alberghi: scatta la fase di erogazione! Le regole per chiedere i contributi sul sito Invitalia

Il Ministero del Turismo ha pubblicato le regole per richiedere i contributi del cd. Superbonus 80% Alberghi (previsto dal Decreto PNRR 1 - DL 152/2021) attraverso il sito Invitalia, gestore della misura.


Il Superbonus 80% Alberghi entra nella sua fase calda, quella dell'erogazione dei fondi.

Lo stabilisce, di fatto, l'Avviso pubblico 4986/22 dell'8 aprile del Ministero del Turismo, emanato ai sensi dell'articolo 15, comma 3, dell’Avviso pubblico del 23 dicembre 2021.

Superbonus 80% Alberghi: scatta la fase di erogazione! Le regole per chiedere i contributi su Invitalia

Superbonus 80% Alberghi: recap

Prima di addentrarci nell'esame dell'Avviso, riepiloghiamo 'al volo' le caratteristiche del Superbonus 80% Alberghi.

Inseriti nel nostro ordinamento dall'art.1 del DL 152/2021 (cd. Decreto di Attuazione PNRR), gli incentivi (credito d'imposta, contributo a fondo perduto o entrambi, ma ci sono delle condizioni da rispettare per il cumulo) sono riconosciuti alle imprese alberghiere, alle strutture che svolgono attività agrituristica, come definita dalla legge 20 febbraio 2006, n. 96, e dalle pertinenti norme regionali, alle strutture ricettive all'aria aperta, nonchè alle imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale, ivi compresi gli stabilimenti balneari, i complessi termali, i porti turistici, i parchi tematici.

Il contributo a fondo perduto e il credito d'imposta sono riconosciuti in relazione alle spese sostenute, ivi incluso il servizio di progettazione, per eseguire, nel rispetto dei principi della «progettazione universale» i seguenti interventi:

  • a) interventi di incremento dell'efficienza energetica delle strutture e di riqualificazione antisismica;
  • b) interventi di eliminazione delle barriere architettoniche, in conformità alla legge 9 gennaio 1989, n. 13, e al decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1996, n. 503;
  • c) interventi edilizi di cui all'articolo 3, comma 1, lettere b), c), d) ed e.5), del decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380, funzionali alla realizzazione degli interventi di cui alle lettere a) e b);
  • d) realizzazione di piscine termali e acquisizione di attrezzature e apparecchiature per lo svolgimento delle attivita' termali, relativi alle strutture di cui all'articolo 3 della legge 24 ottobre 2000, n. 323;
  • e) spese per la digitalizzazione previste dall'articolo 9, comma 2, del decreto-legge 31 maggio 2014, n. 83, convertito, con modificazioni, dalla legge 29 luglio 2014, n. 106.

 Qui, peraltro, tutte le informazioni sull'elenco delle spese ammissibili.


Superbonus Alberghi 80%: tutte le spese ammesse all'agevolazione

Focus sull’elenco delle spese ammissibili, ai sensi dell’articolo 5, comma 1, dell’Avviso pubblico del 23 dicembre 2021 - Agevolazioni per la riqualificazione energetica e la ristrutturazione delle strutture turistiche (cd. Superbonus Alberghi 80%).

Scopri tutto!


Riconoscimento e calcolo degli incentivi: tra fondo perduto e sconto dell'80%

Entriamo quindi nel merito del nuovo Avviso del Ministero del Turismo che, per il tramite di Invitalia S.p.A., richiede la documentazione prevista dall’Allegato I dell’Avviso Pubblico del 23 dicembre 2021, ove pertinente, secondo le modalità e le tempistiche indicate nell’allegato del presente Avviso.

Le imprese dovranno trasmettere la documentazione richiesta, firmata digitalmente dal legale rappresentate, utilizzando la piattaforma online, di cui all’Avviso del Ministero del turismo del 18 febbraio 2022.

Il calcolo degli incentivi concedibili è effettuato sul totale delle spese ammissibili, sulle quali viene prima calcolato il contributo a fondo perduto che non può essere superiore al 50 per cento delle spese sostenute e comunque non superiore al limite massimo di 100.000,00 euro per ciascun beneficiario.

Poi, sull’ammontare rimanente delle spese ammissibili, non coperte dal contributo a fondo perduto, viene calcolato l’incentivo riconoscibile sotto forma di credito d’imposta applicando una percentuale, non superiore all’80 per cento, nei limiti di quanto indicato al successivo art. 2, al quale si rimanda per 'capire' perfettamente le modalità del calcolo.

 

Modalità di presentazione della richiesta di erogazione del contributo a fondo perduto e di fruizione del credito d’imposta

Gli incentivi sono erogati in ordine cronologico di comunicazione della conclusione dell’intervento nel rispetto degli stanziamenti annuali. In caso di esaurimento delle risorse disponibili prima del raggiungimento dell’obiettivo del numero minimo di 3.500 imprese beneficiarie, gli incentivi sono comunque concessi alle prime 3.700 imprese.

Le richieste di erogazione del contributo a fondo perduto e/o di fruizione del credito d’imposta devono, a pena di decadenza dall’incentivo, essere presentate, unitamente alla documentazione amministrativa e tecnica prevista per la fase di Erogazione, esclusivamente tramite la procedura online dal rappresentante legale del soggetto beneficiario.

L'articolo 3, quindi, passa in rassegna tutte le tipologie di documentazione richieste, segnalando che solo successivamente verrà comunicata, da INVITALIA, la scadenza per i termini di presentazione dell'istanza.


IL NUOVO AVVISO PUBBLICO DEL MINISTERO DEL TURISMO PER LA RICHIESTA DEL SUPERBONUS ALBERGHI E' SCARICABILE IN FORMATO PDF


Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su