Archicad: lo strumento di progettazione dalle potenzialità infinite

25/04/2022 2776

I progetti dello studio Poiesis nascono dal desiderio di soddisfare le richieste dei propri clienti con soluzioni di interior design in grado di rispecchiare l’anima dell’azienda o di chi dovrà abitare gli spazi disegnati, una filosofia progettuale che si sposa perfettamente con l’utilizzo di un software dalle forti potenzialità come Archicad.


Archicad: semplicità e potenzialità di utilizzo enormi 

Fondato nel 1997 dall’architetto Paolo Quagliarella a Napoli, attualmente coadiuvato dagli architetti Daniela Busiello e Giuseppe Gargiulo, lo studio Poiesis è specializzato nel campo dell'interior design di retail e nella creazione di progetti di brand identity e store design in grado di comunicare i valori del marchio. Lo studio opera fin dagli esordi con un approccio focalizzato sul soddisfare le necessità dei propri clienti, partendo dall’idea progettuale fino alla scelta delle soluzioni più adatte alle singole esigenze. 

Un fattore molto importante per lo studio Poiesis è la possibilità di mostrare i progetti alla committenza nel modo più realistico possibile, e per questo il cad e il mondo bidimensionale con la nascita di nuove tecnologie più all’avanguardia non erano più sufficienti a corrispondere alle loro necessità progettuali. Nel 2018 lo studio ha quindi scelto di lavorare con Archicad per rispondere alle esigenze di progettazioni di interior design che sempre di più necessitano di unire e integrare funzionalità e bellezza. 

All’inizio abbiamo confrontato le potenzialità dei diversi programmi disponibili sul mercato” – racconta l’Arch. Paolo Quagliarella, fondatore dello studio Poiesis - “e la scelta è ricaduta su Archicad tra i primi software parametrici e BIM oriented. La sua apparente semplicità di utilizzo nasconde potenzialità pressoché infinite e, comunque, perfettamente rispondenti con il nostro standard progettuale. In particolare, utilizziamo Archicad per modellare l’idea iniziale, per produrre gli esecutivi architettonici e degli arredi ed infine per dialogare con Twinmotion, il nostro riferimento per i render ed i video di presentazione dei lavori”.

 

Poiesis: possibilità di progettazioni infinite con Archicad

 

L’introduzione di nuovi strumenti ha richiesto la necessità di una formazione mirata e specifica nella quale lo studio è stato supportato con una serie di webinar e corsi specifici, da Graphisoft e da 3DLife, il rivenditore locale Archicad con cui lo studio Poiesis collabora ormai da diversi anni. 

I progetti dello studio Poiesis nascono dalla continua ricerca di soluzioni innovative per l’interior design in grado di stupire e di trasmettere sensazioni in un ambiente funzionale e adatto alle attività di vendita. Con Archicad lo studio ha trovato un partner d’eccellenza in grado di soddisfare le esigenze di uno sviluppo progettuale, beneficiando di un software BIM oriented. La graduale implementazione del BIM ha portato lo studio a nuovo sistema organizzativo che prevede la condivisione delle informazioni attraverso un modello multidisciplinare interoperabile. 

La metodologia BIM” – continua l’Arch. Quagliarella – “ci permette una perfetta integrazione con altri studi e la condivisione progettuale. La modellazione tridimensionale ci permette di visualizzare immediatamente gli spazi creati. La percezione degli ambienti diventa più facile da comprendere anche per la committenza che riesce a vedere il progetto nella sua interezza”.

La scoperta di Archicad e il naturale processo di implementazione del BIM che ne consegue ha portato lo studio Poiesis a utilizzare il software in ogni attività progettuale dello studio. “Recentemente” – racconta l’Arch. Quagliarella – “abbiamo realizzato l’immagine dei nuovi punti vendita Liu-Jo Men’s Collection, partendo dalla loro brand identity in modo da creare un’ambiente coerente con il prodotto ed i loro potenziali clienti. La prima realizzazione è stata fatta in un locale nel centro di Bologna. L’ambiente si sviluppava su diversi livelli ed Archicad, con i giusti settaggi, ci ha permesso di risolvere brillantemente il modello 3D, le sezioni e infine i layout di stampa”. 

Nel cuore della zona dello shopping bolognese, in via Clavature, il nuovo negozio intende rispecchiare l’eleganza e il lifestyle che caratterizzano l’uomo Liu-Jo con arredi minimali ma raffinati e toni di colore caldi.

Il concept progettuale punta sul legno e sul marmo che grazie alle luci a LED creano un ambiente intimo e dal design contemporaneo. “Molto importante nella realizzazione di questo progetto” – spiega l’arch. Quagliarella - “è stata la possibilità di importare file da SketchUp. Archicad è infatti, in grado di importare oppure esportare un modello SketchUp in maniera facile e immediata”.

 

nuovi punti vendita Liu-Jo Men’s Collection

 

La modellazione tridimensionale e l’interoperabilità con altri software di disegno, consente allo studio Poiesis di classificare, gestire e attribuire dati e informazioni ai vari elementi che compongono un modello con il vantaggio di poter risolvere qualsiasi problematica in corso d’opera prima che si arrivi alla costruzione, come sottolinea Paolo Quagliarella: “Questo ci permette di avere un costante e preciso controllo sulla progettazione: il vantaggio nelle fasi di varianti e modifiche è possibile riscontrarlo in tempi di esecuzione più rapidi con un maggiore rispetto dei budget avendo sempre una visione di insieme”.

Per permettere alla committenza di avere questo quadro completo di come verrà realizzato un progetto lo studio utilizza molto anche il software di renderizzazione 3D Twinmotion.  

Il software è sempre aggiornato con nuovi strumenti per l’animazione e permette di ottenere effetti sui materiali più realistici in grado di presentare un progetto nella sua completezza. L’integrazione con Archicad offre la possibilità di realizzare modifiche in tempo reale e la visualizzazione di un progetto attraverso tour interattivi o video in realtà virtuale”.

Con Archicad il metodo di lavoro integrato e collaborativo dello studio Poiesis negli anni ha raggiunto una sempre maggiore efficienza e competitività e una totale gestione dei progetti di interior design dal concept iniziale alla presentazione al cliente fino alla completa realizzazione.


Logo Graphisoft

CHI È GRAPHISOFT

GRAPHISOFT® ha dato il via alla rivoluzione BIM nel lontano 1984 con ARCHICAD®, il primo software BIM dell’industria pensato per gli architetti. GRAPHISOFT continua a condurre l’industria con soluzioni innovative come il suo rivoluzionario BIMcloud®, il primo ambiente al mondo di collaborazione BIM in tempo reale; EcoDesigner™, la prima ed unica soluzione di progettazione “GREEN” integrata al BIM; e BIMx®, l’app mobile, leader del mercato, per la visualizzazione del BIM. GRAPHISOFT è parte di Nemetschek Group.