Superbonus e condomini morosi: come gestire il problema

Con il software iCube l’Amministratore di Condominio può controllare, in tempo reale, lo stato dei pagamenti dei condomini ed agire in maniera celere per effettuare il sollecito dei pagamenti. Una grande mano soprattutto in ottica Superbonus: ecco come gestire la presenza di un condomino moroso.


Niente bonus fiscali per il condomino "moroso" al 100%

In ottica Superbonus e Bonus Facciate, le due agevolazioni edilizie che più interessano i Condomini, spicca il caso del cosiddetto “condomino moroso”: la sua presenza non è, di per sé, un rischio per i lavori da effettuare al Condominio quanto, piuttosto, per se stesso. Il condomino moroso, infatti, non potrà usufruire della detrazione fiscale in maniera totale, se completamente moroso, o parziale, in caso di una morosità non “totale”: la sua esposizione, comunque, rischierebbe di aumentare in maniera esponenziale.

Con iCube, il Software sviluppato da Analist Group per ottimizzare e semplificare i dati degli Amministratori di Condominio, la gestione dello stabile diventa ancor più trasparente. L’Amministratore e gli inquilini sono, quindi, al riparo da ogni possibile sorpresa negativa, tra cui quella del “condomino moroso”. Vediamo come e perché.

 

Quando un condomino diventa “moroso”?

Il condomino moroso è un inquilino che non ha pagato le quote condominiali, sia che si tratti delle quote ordinarie, relative alla gestione ordinaria del Condominio,  che di quelle straordinarie a lui riferibili.

I condomini che non versano le proprie quote sono perseguibili legalmente: l’Amministratore, infatti, è obbligato al recupero del credito entro 6 mesi dalla scadenza del debito o dalla chiusura dell’esercizio.

In questa situazione l’Amministratore può:

  • agire senza necessità di autorizzazione da parte dell’Assemblea e ottenere un’ingiunzione di pagamento immediatamente esecutiva;
  • sospendere l’erogazione dei servizi con riferimento ai condomini morosi se la situazione di irregolarità si protrae per più di un semestre;
  • comunicare ai terzi creditori i riferimenti dei condomini morosi perché il terzo possa attivarsi direttamente contro il condomino per ottenere il pagamento.

 

Superbonus, cosa accade con i condomini "morosi"

In caso di presenza di un condomino moroso “parziale”, ovvero in arretrato con una parte dei pagamenti delle rate condominiali, l’Amministratore è chiamato a comunicare all’Agenzia delle Entrate le cessioni dei crediti corrispondenti alle detrazioni esclusivamente per un ammontare proporzionato al rapporto tra quanto versato da ciascun condomino entro il 31 dicembre dell’anno di riferimento della spesa e quanto dovuto dal condomino stesso.

Se il condomino moroso, invece, ha optato per la cessione del credito a soggetti terzi, diversi dai fornitori, l’Amministratore di Condominio dovrà comunicare l’opzione per la cessione del credito solo se il condomino ha versato al Condominio quanto a lui imputato e, in caso di versamenti parziali, solo in proporzione a quanto pagato rispetto al dovuto.

Nel caso di “condomino completamente moroso”, l’Amministratore non dovrà comunicare nessun dato riferito allo stesso in quanto il condomino, non avendo versato le quote condominiali, non avrebbe alcun diritto alla detrazione.

 

La gestione dei condomini "morosi" in iCube

iCube fornisce in tempo reale l’elenco dei morosi, con la possibilità di verificare, periodo per periodo, le eventuali inadempienze.

 

Superbonus e condomini morosi: come gestire il problema

 

Grazie al software targato Analist Group è, inoltre, possibile stampare la lettera di sollecito ai pagamenti contenenti tutti i dati del condomino moroso e gli importi da versare con l’indicazione del periodo di morosità.

Sempre aggiornato alle Normative, iCube permette la gestione Fiscale, Contabile ed Amministrativa del Condominio: dallo stato dei pagamenti al bilancio, dal report sui lavori alle convocazioni delle assemblee ed i loro ordini del giorno. Il Software trasforma tutto ciò che è cartaceo, dalla convocazione dell’Assemblea alla Gestione della Contabilità, in digitale.

iCube è disponibile anche in versione App: basato su tecnologia instanteat è il modulo totalmente in Cloud per la gestione del Condominio. L’Amministratore, grazie all’App, può trasferire in modo veloce, sicuro e, soprattutto, certificato informazioni ed avvisi a tutti i condomini oltre a poter generare ogni tipo di reportistica.


Logo Analist

Chi è Analist Group

Analist Group è un’azienda leader nello sviluppo di soluzioni innovative per l’Edilizia.

Con un’esperienza pluridecennale nell’ambito software e oltre 100.000 clienti, Analist Group è un riferimento per la fornitura di soluzioni Drone per il Rilievo, ricostruzione 3D degli edifici, topografia, mappatura e monitoraggio del territorio, agricoltura di precisione e servizi di integrazione digitale basati su Intelligenza Artificiale per Cloud. Importanti sono le innovazioni offerte al mercato in ambito Superbonus per ottimizzare e valorizzare il lavoro dei professionisti impegnati sul campo.

Ricerca ed innovazione sono alla base dell’azione aziendale. Da questi principi guida sono nate importantissime collaborazioni con partner internazionali: i software sviluppati da Analist riescono a sposare al meglio le strumentazioni d’avanguardia in ogni tipo di campo, come nel caso di Matterport (leader mondiale nel campo dell’acquisizione di dati spaziali), dal mondo delle Costruzioni al Real Estate.