Fotovoltaico, il cerchio si allarga: nel DL Taglia Prezzi in conversione zone più ampie per l'installazione

Il ddl di conversione del DL 21/2022 (Taglia Prezzi) estende le zone sulle quali poter posare i pannelli fotovoltaici, oltre quelle già consentite dal Decreto Energia e Aiuti.


Il fotovoltaico è di certo molto gettonato al momento: dopo le tantissime novità introdotte coi decreti recenti, in ultimo il Decreto Energia (DL 17/2022) e poi con il DL Aiuti stanno per diventare operative ulteriori migliorie, stavolta contenute nella conversione in legge del DL 21/2022 (cd. Decreto Taglia Prezzi o Decreto Ucraina), al momento in esame al Senato, che peraltro contiene anche la norma - già esaminata - sulla qualificazione delle imprese in ottica Superbonus.

Nello specifico, gli articoli 7-bis, 7-ter e 7-quater, introdotti con la proposta emendativa 7.0.1, recano una serie di semplificazioni volte a favorire la realizzazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili.

NB - Si tratta di misure che vanno approvate definitivamente e, quindi, non ancora in vigore.

Queste le principali novità:

  • semplificazione autorizzativa per gli impianti fotovoltaici a terra con riguardo agli interventi che, anche se consistenti nella modifica della soluzione tecnologica utilizzata, mediante la sostituzione dei moduli e degli altri componenti e mediante la modifica del layout dell'impianto, comportano una variazione dell'altezza massima dal suolo non superiore al 50 per cento;
  • potenziamento del programma di miglioramento della prestazione energetica degli immobili della pubblica amministrazione;
  • si stabilisce che la procedura di valutazione di impatto ambientale dei progetti di impianti fotovoltaici con potenza superiore a 10 MW, le cui istanze siano state presentate alla regione competente prima del 31 luglio 2021, rimangono in capo alle medesime regioni anche nel caso in cui, nel corso del procedimento di valutazione regionale, il progetto subisca modifiche sostanziali.

Fotovoltaico, il cerchio si allarga: nel DL Taglia Prezzi in conversione zone più ampie per l'installazione

Allargamento delle aree idonee all'installazione di pannelli fotovoltaici

L’articolo 7-bis, come visto sopra, reca misure di accelerazione dello sviluppo delle fonti rinnovabili, estendendo le possibilità entro le quali realizzare impianti fotovoltaici, anche con moduli a terra.

In particolare, la proposta emendativa 7.0.22, intervenendo sulla lettera c-ter), del comma 8 dell'art.20 del d. lgs. 199/2021:

  • si estende da 300 a 500 metri la distanza massima da zone a destinazione industriale, artigianale e commerciale ovvero da impianti industriali e stabilimenti entro la quale le aree classificate agricole possono ritenersi aree idonee ope legis all'installazione di impianti fotovoltaici, secondo quanto previsto dal comma 1 dell'art.20 d. lgs. 199/2011;
  • si estende da 150 a 300 metri la distanza massima dalla rete autostradale entro la quale le aree adiacenti alla medesima rete possono ritenersi aree idonee come sopra specificato.