Interventi Ecobonus e Bonus Casa: chiarimenti ENEA su ricevuta di avvenuta trasmissione delle schede descrittive

ENEA ha pubblicato una nota in merito alla ricevuta di avvenuta corretta trasmissione della scheda descrittiva degli interventi che accedono alle detrazioni fiscali per Ecobonus e Bonus Casa.


Nello specifico, ENEA informa gli utenti che la circolare dell'Agenzia delle entrate n.7/E del 25 giugno 2021, a pag. 423, recita: "L’ENEA attesta di aver ricevuto correttamente la scheda inviando al contribuente interessato una e-mail di conferma che deve essere conservata per fruire della detrazione. Per l’attestazione della corretta trasmissione è sufficiente anche la stampa della “scheda descrittiva” dell’intervento riportante il codice CPID (Codice Personale Identificativo) e la data di trasmissione. Il codice CPID viene assegnato, infatti, quando la trasmissione dei dati è andata a buon fine".

Il codice CPID è riportato in testa alla scheda descrittiva e in più viene scritto a margine di ciascuna pagina assieme alla data di trasmissione.

Gli utenti che hanno trasmesso direttamente le schede descrittive degli interventi, senza l'ausilio di un intermediario, accedendo alla propria area personale hanno la possibilità di stampare le medesime assieme alle ricevute di trasmissione.

Stessa cosa - conclude ENEA - possono fare i soggetti intermediari per conto dei loro clienti.

Interventi Ecobonus e Bonus Casa: chiarimenti ENEA su ricevuta di avvenuta trasmissione delle schede descrittive

Portale ENEA e dati da trasmettere

Ricordiamo che sul nuovo portale bonusfiscali.enea.it (si accede con SPID o CIE) si possono trasmettere all’ENEA i dati sugli interventi di efficienza energetica con fine lavori nel 2022 che possono beneficiare delle detrazioni fiscali.

Si tratta di un portale unico per l’inserimento dei dati relativi sia all’Ecobonus 2022 (art. 14 del DL 63/2013) per gli interventi di miglioramento dell’efficienza energetica sia al Bonus Casa/Ristrutturazioni (art. 16-bis DPR 917/86) per i lavori che comportano risparmio energetico e/o utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili.

Il termine di 90 giorni per la trasmissione dei dati all’ENEA per gli interventi con data di fine lavori compresa tra il 1° gennaio 2022 e il 31 marzo 2022 decorre dalla data di messa online del sito (1 aprile 2022) e quindi è scadrà il 30 giugno 2022.

All’ENEA devono essere inviati:

  • attraverso la sezione Ecobonus, i dati degli interventi di riqualificazioni energetica del patrimonio edilizio esistente (incentivi del 50%, 65%, 70%, 75%, 80%, 85%) e i dati degli interventi di bonus facciate quando comportano la riduzione della trasmittanza termica dell’involucro opaco (detrazione del 90% per le spese sostenute fino al 31/12/2021, del 60% per le spese sostenute dal 01/01/2022);
  • attraverso la sezione Bonus Casa, i dati degli interventi di risparmio energetico e utilizzo di fonti rinnovabili che usufruiscono delle detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie.