Facciate ventilate Terreal Italia: Terracotta ad elevate performance energetiche

Montato a secco con l’ausilio di dispositivi di sospensione e fissaggio meccanico il sistema di Facciata Ventilata Terreal Italia in terracotta è disponibile in un’ampia gamma di prodotti a doppia pelle dalla linea architettonica contemporanea grazie alla grande varietà di colori, sia nelle sfumature della terracotta naturale (rosso arancio, rosso, rosa, champagne) sia nelle tonalità più attuali e di moda (grigio perla, marrone cioccolato ed ebano), fino alle smaltature.


Tanti vantaggi per chi sceglie una facciata ventilata in terracotta Terreal

Scegliere di applicare una soluzione di facciata ventilata in terracotta, materiale al 100% naturale e traspirante, diventa oggi una scelta vincente.

I vantaggi, infatti, che comporta l'utilizzo della facciata ventilata Terreal si concentrano soprattutto sul benessere dell'edificio e dei suoi utenti e sono legati alla protezione dall'acqua e dagli agenti atmosferici, al suo ottimo comportamento termo-igrometrico ed energetico e, infine, all’isolamento acustico dei locali interni. A questi si possono aggiungere ulteriori vantaggi relativi alla possibilità di smontaggio degli elementi costruttivi e di intervento puntuale, alla riduzione dei tempi di posa e alla assenza di manutenzione nel tempo.

Per quanto riguarda la protezione dell'edificio dall'acqua, e dagli agenti atmosferici in generale, la tipologia dei rivestimenti di facciata garantisce una protezione della struttura estremamente efficace nei confronti dell'azione combinata di pioggia e vento grazie alla continuità del rivestimento esterno, alle sue modalità di vincolo e alla presenza dell’intercapedine ventilata, condizioni queste che consentono di mantenere asciutto lo strato di isolante e la contro-parete interna.

 

Facciate ventilate Terreal Italia: Terracotta ad elevate performance energetiche

 

Tutto ciò comporta vantaggi sia in termini di durabilità che in termini di efficienza energetica: nel primo caso poiché gli strati più interni del rivestimento di facciata, restando al riparo dall'azione dell'acqua e degli altri agenti atmosferici non sono soggetti ai tensionamenti dovuti ai cicli di assorbimento e rievaporazione e, quindi, alla loro azione di degrado; nel secondo caso, direttamente collegato alle problematiche della durabilità, l'isolante interno rimane asciutto e l’edificio non subisce l’incremento di dispersioni che, in caso contrario, sarebbero dovute al temporaneo aumento della conducibilità termica.

Relativamente al comportamento termo-igrometrico ed energetico, questo sistema si basa sulla particolarità delle facciate ventilate di prevedere un’intercapedine di aria lasciata tra parete e rivestimento, capace di generare moti convettivi favorendo la traspirabilità dell’edificio, ossia un fenomeno di tipo fisico della circolazione dell'aria, il cosiddetto "effetto camino", dato dall'intercapedine d'aria che, interrompendo la continuità fisica degli strati della parete, permette la formazione di un flusso d’aria naturale di tipo ascendente.

Tale fenomeno si autoregola in funzione delle condizioni ambientali esterne e fornisce al sistema un comportamento dinamico, che asseconda le contrapposte esigenze della stagione estiva e di quella invernale. I vantaggi dati sono numerosi e tutti di grande rilievo. In primo luogo si verifica una netta riduzione dei carichi termici estivi dell’edificio, grazie al controllo solare operato dal rivestimento esterno e dalla ventilazione dell’intercapedine che “intercettano” la radiazione solare incidente sulla facciata, con una conseguente parziale riflessione della radiazione solare, e la dissipazione di buona parte del calore assorbito data dalla ventilazione.

Quindi si verificano una riduzione della trasmissione di calore tra l’ambiente interno e quello esterno, per effetto della possibilità di realizzare un isolamento termico omogeneo e continuo e una riduzione dei rischi di condensa all’interno degli strati della parete, causa di danneggiamento della struttura sia dal punto di vista fisico che prestazionale. Infine, grazie alla ventilazione dell’intercapedine d’aria, si verifica un rapido smaltimento verso l’ambiente esterno del vapore acqueo prodotto dagli ambienti interni. 

L'ultimo indubbio vantaggio garantito riguarda l'isolamento acustico degli ambienti: i rivestimenti delle pareti ventilate in cotto favoriscono la riflessione e l’assorbimento dei rumori esterni, contribuendo al soddisfacimento dei requisiti acustici passivi imposti dal D.P.C.M 5 dicembre 1997.

 

La proposta di Terreal: estetica moderna e performance al top

Terreal rinnova la tradizione del laterizio introducendo sul mercato un nuovo sistema di Facciata Ventilata. È una particolare e innovativa tipologia di chiusura verticale opaca in cotto, in cui una lama d'aria "taglia" la pelle esterna dell'edificio, interrompendo la continuità tradizionale tra parete e rivestimento.

Il sistema, che rappresenta l'elemento più esterno del rivestimento di un edificio, viene montato completamente a secco, essendo costituito da elementi in cotto estrusi messi in opera con l'ausilio di dispositivi di sospensione e fissaggio meccanico; un sistema che, nella sua semplicità costruttiva e di applicazione, garantisce qualità estetiche, acustiche e termiche di alto livello e una eccezionale durata nel tempo.

Dal punto di vista estetico la Facciata Ventilata Terreal è disponibile in un'ampia gamma di prodotti a doppia pelle dalla linea architettonica contemporanea; offre tre finiture di superficie (liscio, sabbiato e rigato) e una grande varietà di colori, sia nelle sfumature della terracotta naturale (rosso arancio, rosso, rosa, champagne) sia nelle tonalità più attuali e di moda (grigio perla, marrone cioccolato ed ebano), fino alle smaltature. 

 

Schermature di facciata: il sistema Piterak® Slim di Terreal

Piterak® Slim, di design elegante e contemporaneo, è un nuovo prodotto doppia pelle di grandi dimensioni (fino a 500x1800 mm) a giunto orizzontale chiuso. Il sistema consente un’ottima schermatura alla pioggia e il prodotto presenta elevate caratteristiche tecniche, pur avendo peso e spessore ridotti (30 mm per 48 kg/mq). È particolarmente interessante dal punto di vista delle resistenze all’urto e al vento (sollecitazioni a flessione) e anche per il rapporto qualità/prezzo.

 

Schermature di facciata: il sistema Piterak® XS di Terreal

Piterak® XS è un prodotto di medio formato (fino al modulo 400x1200 mm) con giunto orizzontale chiuso. È una doppia pelle economica, grazie allo spessore ridotto e alle ottimizzazioni dei processi produttivi. Leggero, facile da installare, è idoneo su grandi superfici.

 

Due case history Terreal Italia: Palazzo Mandela ad Asti e l'Hotel The Britannique di Napoli

Il primo di due interventi ha riguardato Palazzo Mandela, situato in Piazza Catena, ad Asti. Il progetto è stato curato da TECSE Engineering Studio Associati ed ha riguardato la riqualificazione energetica N-ZEB e interventi di ristrutturazione

Aggiudicandosi il bando regionale POR – FESR 2014-2020, finalizzato a sostenere l‘efficientamento energetico del patrimonio edilizio pubblico degli Enti Locali, l’Amministrazione Comunale di Asti ha potuto usufruire degli incentivi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni mediante la riqualificazione energetica e/o l’utilizzo di fonti rinnovabili degli edifici.

 

Facciata ventilata del Palazzo Mandela ad Asti

 

L’approccio metodologico orientato alla sostenibilità ha permesso di perseguire la prestigiosa certificazione energetica ITACA (protocollo ITACA) rilasciata da iiSBE Italia.

L’intervento si è posto come obbiettivo l’ottenimento dello status di edificio ad energia quasi zero (N-ZEB, acronimo di Nearly Zero Energy Building), ossia una struttura che ha come risultato la riduzione dei consumi energetici per i fabbisogni di riscaldamento, raffrescamento, illuminazione, ecc.

La terracotta Terreal, Piterak Slim, è usata in lastre, con tecnologia in facciata ventilata, a secco, pensata per la rapidità e l’elevata possibilità di razionalizzazione.

Il cotto, in lastre dalle elevate caratteristiche meccaniche, è applicato tramite un sistema di fissaggio customizzato, che riesce a coniugare le elevate prestazioni richieste, con un’estetica naturale, dove il caldo color ebano, accostato al beige delle fasce delle finestre e al grigio del piano terra, riprende i toni tipici della città piemontese.

Nell’insieme, l’aspetto sobrio e imponente della geometria del fabbricato si stempera nei giochi di colore moderni eppure così tradizionali.

L'altro caso che viene presentato è quello è quello effettuato all'Hotel "The Britannique® - Curio Collection by Hilton", con il progetto curato da Gnosis. Il sistema frangisole Shamal XL® della Terreal è l’elemento tecnologico protagonista del nuovo processo di riqualificazione e riconoscibilità dell’hotel The Britannique® di Napoli.

Affacciato sul golfo di Napoli, all’interno del caratteristico quartiere di Chiaia, l’hotel The Britannique® è stato oggetto di un recente intervento di riqualificazione, a cura dello studio Gnosis Progetti, che ha enfatizzato il valore architettonico del manufatto storico attraverso la distinguibilità delle “addizioni” e la salvaguardia dell’immagine originaria.

Facciata ventilata Terreal Hotel Napoli

 

Il frangisole, movimentato da un sistema motorizzato che, a seconda dell’incidenza del sole sulla copertura, scherma gli interni dall’irraggiamento garantendo un comfort ambientale ottimale, è costituito da lamelle in laterizio a sezione ellissoidale che ripropongono quindi le cromie e la matericità delle coperture tradizionali in coppi ed embrici in terracotta, tipiche degli edifici storici della città.

 

IL SISTEMA FRANGISOLE DI COPERTURA

Il sistema frangisole Terreal in copertura è costituito da pale ellissoidali in cotto che ruotando lungo l’asse parallela alla lunghezza del perno, riescono a modulare l’ombreggiamento della superficie vetrata fino alla completa copertura della stessa.

Le pale sono costituite da due conci di laterizio trattenuti da barre passanti in alluminio estruso. Quindi l’elemento completo che ha misura di circa 1,4 mt., è composto da due elementi accostati in laterizio di lunghezza 0,7 mt. circa cadauno.

Alle estremità sono state collocate delle testate dotate di boccale antifrizione in nylon che permettono la rotazione dei conci su perni fissi.

I perni sono collocati su montanti posti in senso ortogonale alla linea di colmo e fissati a loro volta alla struttura portante della copertura vetrata. L’insieme di 16 conci costituisce il modulo completo che copre la falda dalla linea di colmo alla linea di gronda.

Tutti gli elementi di ogni modulo ruotano in modo sincrono grazie ad una barra di orientamento collocata sulle testate dei conci.

Al fine di garantire la possibilità di gestire l’oscuramento, 33 motori elettrici lineari controllano a coppie i moduli del frangisole. Grazie al sistema domotico di controllo la gestione dell’ombreggiamento della copertura può seguire le necessità di fruizione del locale in compatibilità con le condizioni climatiche specifiche.

 

Le schermature frangisole in terracotta Terreal Italia presentano differenti vantaggi:

  • miglioramento della durata del fabbricato grazie all’effetto di protezione della schermatura;
  • diminuzione del fabbisogno energetico del fabbricato grazie all’elevato “effetto massa” del laterizio;
  • assenza di manutenzione;
  • sistemi leggeri e adattabili al contesto;
  • elevate caratteristiche meccaniche.

 Logo Terreal Italia

Chi è Terreal Italia

Terreal Italia è un’azienda specializzata nella produzione di sistemi di involucro in terracotta, che ha saputo trasferire a livello industriale una capacità nata storicamente a livello artigianale.

L’azienda, appartenente al gruppo multinazionale Terreal, leader mondiale nell’industria dei laterizi con stabilimenti in tutto il mondo, da gennaio 2018 acquisisce il brand Pica, con l’obiettivo di consolidare e aumentare la presenza sul mercato nazionale e all’estero, affiancandolo al già noto brand SanMarco.

Fondendo esperienza e capacità produttive, offre al mercato una gamma prodotti senza precedenti: dalle tegole ai coppi, dai mattoni a pasta molle a quelli estrusi, dai pavimenti in cotto agli elementi di architettura, dalle tavelle alle facciate ventilate e soprattutto sistemi completi di involucro per la realizzazione di coperture, pareti e pavimenti nel segno della modernità.

Quello che più la contraddistingue è la flessibilità produttiva che permette di avvicinare la terracotta alle richieste prestazionali ed estetiche della contemporaneità dando nuovo slancio ad una materiale protagonista nell’architettura del futuro.

Terreal Italia utilizza le più avanzate soluzioni tecnologiche, il know how tecnico e un dialogo ininterrotto con i progettisti per trasformare la terracotta in un prodotto moderno, performante, ecologico e dal massimo impatto estetico.

Tra gli impegni che l’azienda porta avanti con soddisfazione da anni vi è il sostegno della cultura architettonica attraverso convegni, workshop e la pubblicazione di libri di architettura. In questo modo dimostra la vicinanza ai protagonisti dell’architettura contemporanea realizzandone idee e visioni in laterizio. Inoltre, l’azienda affianca il cliente per trovare insieme soluzioni innovative e originali possibilità di utilizzo della terracotta, promuovendo un habitat di qualità e valorizzando il patrimonio culturale.