Caro materiali e compensazioni secondo semestre 2021: il MIMS rettifica gli allegati 1 e 2

Il decreto del 24 maggio del MIMS contiene alcune rettifiche agli allegati del decreto di riferimento per le compensazioni del secondo semestre 2021.


Segnaliamo la pubblicazione, nella Gazzetta Ufficiale n.124 del 28 maggio, del decreto del MIMS del 24 maggio, che rettifica l'allegato 1 e l'allegato 2 del decreto 4 aprile 2022, recante «Rilevazione delle variazioni percentuali, in aumento o in diminuzione, superiori all'8 per cento, verificatesi nel secondo semestre dell'anno 2021, dei singoli prezzi dei materiali da costruzione piu' significativi».

Caro materiali e compensazioni secondo semestre 2021: il MIMS rettifica gli allegati 1 e 2

Nello specifico, vengono corretti i costi relativi ad alcuni materiali, ma i termini di 15 e 45 giorni rispettivamente previsti per la presentazione delle istanze di compensazione da parte delle imprese e per le richieste di accesso al fondo da parte delle stazioni appaltanti decorrono sempre dalla data di pubblicazione in GU del decreto del 4 aprile 2022, avvenuto lo scorso 12 maggio.

Ricordiamo quindi che:

  • le tabelle allegate al provvedimento (così come modificate dal decreto del 24 maggio) sono il riferimento ufficiale per le compensazioni alle imprese con appalti già contrattualizzati;
  • entro lo scorso 27 maggio, le imprese dovevano presentare la richiesta per ottenere la compensazione alle stazioni appaltanti;
  • le stazioni appaltanti (comuni) dovranno corrispondere il 50% dei valori da portare a compensazione a favore delle imprese: se non avranno fondi a sufficienza, si avvarranno dello speciale Fondo pubblico seguendo le modalità ex decreto del 5 aprile MIMS.