Transizione ecologica: la cabina di regia UNI al lavoro

02/06/2022 6035

È al lavoro già da qualche settimana la Cabina di Regia UNI, coordinata dal Presidente Giuseppe Rossi, il cui compito è quello di proporre, sviluppare e monitorare le iniziative settoriali. Due i sottogruppi in cui dividere le tematiche : "Ambiente, clima e circolarità" e "Energia, efficienza e rinnovabili".


Due le macroaree di intervento: cambiamenti climatici e efficienza energetica e sostenibilità

Tra aprile e maggio ha avviato i lavori la Cabina di Regia costituita dal Consiglio Direttivo per supportare la Giunta Esecutiva nella trattazione del tema della transizione ecologica, con il coordinamento del Presidente Giuseppe Rossi e con la segreteria congiunta UNI-CTI.

La Cabina di Regia è incaricata di proporre, sviluppare e monitorare le iniziative settoriali, nel quadro degli obiettivi e delle priorità delle Linee Strategiche UNI 2021-2024 e in linea con gli indirizzi e le missioni del PNRR e del Green and digital deal della Commissione Europea. Rafforzare la leadership italiana negli organi tecnici CEN e ISO e consolidare il rapporto con il legislatore sono i due macro-obiettivi che la Cabina di Regia si pone di raggiungere tramite azioni di stakeholder engagement negli organi tecnici CEN e ISO, l’acquisizione di nuove segreterie CEN e ISO e la sensibilizzazione del legislatore sul ruolo della normazione (già esistente e prossima) a supporto del quadro regolamentare.

A queste si potranno poi affiancare l’individuazione di nuovi strumenti e soluzioni di fruibilità delle norme, l’attivazione di collaborazioni multi-stakeholder per sensibilizzare gli operatori all’uso della normazione, l’identificazione di nuove esigenze del mercato in termini di prodotti e servizi della normazione (senza entrare nel merito dei contenuti tecnici, dei quali sono responsabili gli organi tecnici).

Data la complessità e vastità delle tematiche, la cabina ha deciso di suddividere gli argomenti in due sottogruppi: SG1 “Ambiente, clima e circolarità” (coordinato dal Presidente Giuseppe Rossi con la segreteria della Technical Project Manager Viviana Buscemi) e SG2 “Energia, efficienza e rinnovabili” (coordinato dal Presidente CTI Cesare Boffa con la segreteria del Direttore Generale CTI Antonio Panvini).

Rispettivamente, i due sottogruppi interverranno nell’area dei cambiamenti climatici (protezione dell’ambiente e della biodiversità; economia circolare; rifiuti, finanza sostenibile; sostanze chimiche;nature-based solution; smart farming; imballaggi ecc.) e dell’efficienza energetica e sostenibilità ambientale, economica, sociale  (quantificazione, misurazione e monitoraggio; metriche; fonti e vettori energetici rinnovabili e innovativi; gestione e uso razionale dell’energia nei sistemi complessi e nelle comunità energetiche; fonti energetiche e vettori tradizionali ecc.). 

I sottogruppi sottoporranno alla riunione plenaria della Cabina di Regia di ottobre le proposte di priorità delle azioni di intervento.

Il tema della transizione ecologica è da tempo all’attenzione del pianeta ma ancora di più a causa dell’incremento del riscaldamento globale e della necessità di ridurre le emissioni di CO2. La guerra ora sta rendendo urgente lo sviluppo delle fonti di energia rinnovabile e aumentando l’attenzione verso il recupero e riciclo dei materiali strategici. La normazione - italiana, europea e internazionale - può fare molto per raggiungere questi obiettivi” afferma Giuseppe Rossi, Presidente di UNI Ente Italiano di Normazione.