Rfi: il Ministro Giovannini, con aggiudicazione gara per ERTMS si realizza un altro obiettivo del Pnrr

02/06/2022 3614

“L’estensione del sistema di controllo innovativo e tecnologico consentirà di migliorare la sicurezza e la qualità del servizio su tutta la rete ferroviaria italiana, comprese le linee regionali, sulle quali potrà essere aumentata la frequenza dei treni a parità di infrastruttura.”


Giovannini: "Miglioriamo la sicurezza e garantiamo più qualità ai viaggiatori" 

Il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, esprime soddisfazione per l’aggiudicazione della gara di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane), del valore di 2,7 miliardi di euro, per l’estensione e il potenziamento sul territorio nazionale del sistema europeo ERTMS (European Rail Transport Management System), già operativo in Italia sulle linee ad Alta velocità, che grazie ad una tecnologia avanzata consente una supervisione dei treni e del loro distanziamento assicurando un servizio più efficiente.

Con l’aggiudicazione della gara viene raggiunto anticipatamente, rispetto alla scadenza di dicembre 2022, un altro obiettivo previsto dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza” sottolinea il Ministro Giovannini. “L’estensione del sistema di controllo ERTMS sulla rete ferroviaria, non solo sulle linee ad Alta Velocità ma anche sulle linee regionali che servono i collegamenti sui territori, consentirà di migliorare la sicurezza e la qualità dei servizi a vantaggio di chi utilizza il treno quotidianamente, con la possibilità di aumentare la frequenza a parità di infrastruttura. Lo sviluppo ulteriore di questa tecnologia sulla rete ferroviaria italiana – aggiunge il Ministro - in linea con la strategia a livello europeo, risponde anche alle esigenze di sostenibilità perché consentirà un risparmio energetico dei treni e, a livello paesaggistico, l’eliminazione del segnalamento posizionato lungo i binari