PM 4.0 non è utopia: One Works ce l’ha fatta

Tanti i partecipanti alla seconda edizione del Forum Ingegneria 4.0, organizzato da CSPFea, che ha visto oltre 600 iscritti. Un importante momento di confronto tra aziende, professionisti e addetti ai lavori sull'innovazione nel mondo delle Costruzioni.

Camilla Levorato di One Works ha spiegato come la digitalizzazione ha cambiato il modo di lavorare dell'azienda, seguendo anche normative internazionali, che hanno consentito di rivedere in chiave tecnologica le procedure di gestione dei progetti, per un project management 4.0.


One Works ha spinto forte verso la digitalizzazione, per un PM4.0

La rivoluzione digitale è sotto gli occhi di tutti. Industria 4.0 è l’espressione che da tempo descrive un percorso intrapreso dalle imprese che è fortemente caratterizzato dalla digitalizzazione di processi.

Anche il settore delle costruzioni e dell’ingegneria sta affrontando un cambiamento epocale verso la digitalizzazione. Il project management, l’arte di organizzare i processi, tra cui anche quelli del settore delle costruzioni e dell’ingegneria, non può essere da meno.

One Works ha digitalizzato i propri processi di PM verso un vero e proprio Project management 4.0.

Siamo una società di progettazione integrata, lavoriamo per progetti e, quindi, migliori sono le procedure di PM che applichiamo migliore e più semplice diventa il nostro lavoro quotidiano. Il contesto in cui operiamo è sempre più competitivo ed è indispensabile migliorare l’operatività per aumentare la marginalità.

Inoltre, il lockdown imposto dalla pandemia COVID 19 ha dato un forte impulso alla modalità di lavoro in smart working che necessariamente richiede un’attenta pianificazione delle attività e una condivisione più accurata delle informazioni all’interno dei diversi gruppi di progettazione. Uno stimolo dall’esterno ha dato il via ad una trasformazione interna che ci ha portato al PM4.0.

Per stabilirne le regole abbiamo fatto riferimento alle normative internazionali per il PM, ovvero la norma UNI 21500: 2013 Guida alla Gestione dei Progetti, a cui abbiamo affiancato la più recente UNI 11648:2016 Attività professionali non regolamentate – Project Manager – Definizione dei requisiti di conoscenza, abilità e competenza.

Grazie a questi riferimenti abbiamo rivisto le nostre procedure di gestione dei progetti: Avvio, Pianificazione, Esecuzione, Controllo e Chiusura. In seguito, abbiamo adeguato le basi teoriche della normativa alla pratica operativa e alle esigenze della nostra realtà, in modo da creare regole che poi effettivamente venissero utilizzate da tutti noi. 

La trasformazione non può avvenire senza una formazione interna, che ha visto coinvolti tutti i livelli di One Worsk, dalla dirigenza fino ai livelli più operativi: uniti verso il futuro.

 

 


SCARICA L'INSTANT BOOK DEL FORUM INGEGNERIA 4.0


 

Forum Ingegneria 4.0: la parola ai protagonisti

Logo CSPFEA

CHI È CSPFea 

CSPFea è nata come società commerciale di software di calcolo strutturale per il settore AEC di alto livello. La mission aziendale è quella di assistere società di ingegneria, affiancando professionisti ed aziende impegnate nel vasto settore dell’ingegneria civile, dell’architettura e delle costruzioni (AEC), aiutandoli a migliorare processi e metodi, capacità di analisi e di progettazione mediante la simulazione. CSPFea vuole, inoltre, coinvolgere clienti, stakeholder e partner per creare una rete network e parlare di innovazione grazie a Forum Ingegneria 4.0, tramite un approccio di AEC System Integrator, che prevede l’affiancamento in ambito di digitalizzazione delle infrastrutture, sostenibilità delle costruzioni e innovazione nei processi aziendali in società d’ingegneria.