Vetri basso emissivi: la famiglia Planitherm® di Saint-Gobain si allarga

Le caratteristiche fondamentali che devono avere le finestre per ottenere il miglior comfort possibile nel bilancio energetico globale di un edificio sono: corretta luminosità, trasmittanza termica e fattore solare, valutate già in fase di progetto. Senza sottovalutare la sicurezza.

Planitherm® Clear 1.0 II risponde a tutto questo.


Il ruolo delle finestre nel bilancio energetico degli edifici

Le finestre sono elementi dell’involucro edilizio che svolgono un ruolo importante nel bilancio energetico globale di un edificio. Elementi quali la trasmittanza termica, la trasmissione luminosa e il fattore solare, devono essere presi in considerazione in fase di progettazione per ottenere un comfort termico ottimale.

La gestione della luminosità è altrettanto importante soprattutto se messa in relazione agli stili architettonici moderni che inseguono vetrate isolanti sempre più ampie.

Da anni ormai il Planitherm® Clear 1.0, con Ug=1,0 W/m2K, si è imposto come riferimento nel mercato residenziale del basso emissivo.

Da oggi, grazie alle continue innovazioni nel campo della Ricerca & Sviluppo, è disponibile il Planitherm® Clear 1.0 II: la versione da tempra specificatamente progettata per tutte quelle applicazioni in cui sia richiesta una resistenza alla rottura fino a 3 volte maggiore rispetto ad un normale vetro.

Planitherm® Clear 1.0 II si rivela indispensabile nelle ampie vetrate oppure nelle finestre da tetto dove i rischi di rottura sono più frequenti.

Vetri basso emissivi: la famiglia Planitherm® di Saint-Gobain si allarga

Le principali caratteristiche di Planitherm® Clear 1.0 II*

  • una riflessione esterna del 21%;
  • una trasmissione luminosa del 73%;
  • un fattore solare del 48%;
  • *(in vetrata isolante 4_16 Ar 90%_4 con Planitherm Clear 1.0 II in faccia 2).

CLICCA QUI - SCOPRI DI PIU' SUL VETRO BASSO EMISSIVO PLANITHERM® CLEAR 1.0 II


Logo Saint-Gobain

 

Il Gruppo SAINT-GOBAIN

Saint-Gobain progetta, produce e distribuisce materiali per la sicurezza e il comfort abitativo di ciascuno di noi e il futuro di tutti. Questi materiali si trovano ovunque nei nostri spazi di vita e nella quotidianità: negli edifici, nei trasporti, nelle infrastrutture e in molte applicazioni industriali.

È una realtà presente in 75 Paesi con 166.000 dipendenti e un fatturato complessivo di 44.2 Mld di euro nel 2021.

Vanta una storia di oltre 350 anni, nasce infatti nel 1665 per volere di Re Luigi XIV, per realizzare la Galleria degli Specchi del Palazzo di Versailles a Parigi.

In Italia, dove la sua storia ha origine nel 1889 con la costruzione dello stabilimento di Pisa per la produzione del vetro, oggi conta 40 siti, circa 2.100 dipendenti e un fatturato di 860 Mln di euro nel 2021.

Saint-Gobain si propone come polo tecnologico di riferimento per il mercato della costruzione sostenibile e il punto di riferimento globale nell’utilizzo efficiente delle risorse naturali, nel rispetto dell’ambiente. Tutte le soluzioni proposte sono pensate per costruire edifici più efficienti dal punto di vista energetico, per ridurre consumi ed emissioni inquinanti, puntando a raggiungere la neutralità delle nostre emissioni entro il 2050.

Attraverso marchi forti e noti sul mercato, tra cui Glass, Gyproc, Isover e Weber, offre in particolare una gamma completa di soluzioni innovative per involucri opachi e trasparenti, tetti e coperture, architettura d’interni e pareti, pavimenti e controsoffitti.

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su