A video on the design of the new Copenhagen Metro (Copenhagen Cityringen Project).

29/08/2014 4695

Pubblichiamo un video realizzato dal Gruppo TREVI sul progetto della nuova Metro di Copenhagen (Copenhagen Cityringen Project).

A Copenhagen è in costruzione un’ampia estensione della metropolitana: il Cityring, la cui apertura è prevista nel 2018.

La capitale danese, che vanta il più evoluto sistema di mobilità pubblica in Europa, con il progetto Cityringen realizzerà il nuovo anello nel centro stesso della città, con due tunnel di 17.4 km chilometri di lunghezza ciascuno e con 17 nuove stazioni situate a 30 metri di profondità dal piano stradale. La linea, completamente automatizzata, funzionerà 24 ore su 24, con intervalli minimi tra i convogli di appena 100 secondi e garantirà la mobilità di 130 milioni di passeggeri all’anno.

Lo scavo dei tunnel sarà a mezzo TBM, solo lo scavo di un tunnel di servizio, per il collegamento alla centrale di manutenzione, sarà realizzato con metodo tradizionale. Durante gli scavi, verranno rimossi tre milioni di tonnellate di terra, che saranno utilizzati per edificare una nuova area della città a Nordhavn, mentre 500 camion al giorno trasporteranno la terra di scavo – i semafori della città sono stati modificati per gestire questo flusso di traffico. Si stima che l’inquinamento prodotto dai camion durante l’intero periodo della costruzione sarà equivalente a tre giorni di traffico normale della città.

Con un costo previsto di 21,3 miliardi di corone, il metro è il più grande progetto della città dal 1600; si prevede che la nuova linea metropolitana trasporterà 240.000 persone al giorno, portando il totale dei passeggeri del metro a 460.000 al giorno, per un totale, nel 2018, di 130 milioni di passeggeri. Quando la nuova linea aprirà l’85% degli abitanti di Copenhagen si troverà a circa 600 metri da una stazione della metropolitana.

Il progetto rappresenta una sfida tecnica per la sua complessità ed importanza e vede protagonisti gli Italiani: la gara da 1,7 miliardi per la rete e le stazioni sotterranee è stata vinta da un pool formato da Salini, Maire Tecnimont e Seli; al gruppo Finmeccanica la commessa da 700 milioni per fornire veicoli e sistema di trasporto driverless. Coinvolto il Gruppo Trevi per le fondazioni speciali.

L'attività di TREVI riguarda la costruzione delle fondazioni speciali per le 17 stazioni del nuovo tratto di metropolitana. Più specificatamente, per questi lavori, si utilizzeranno importanti attrezzature prodotte dalla divisione Soilmec, in particolare la nuova generazione di idrofrese, ideale per i muridiaframma di contenimento delle stazioni sotterranee. Saranno inoltre effettuati lavori di perforazioni e iniezioni per il consolidamento dei terreni, richiesti per il passaggio delle TBMs. (Tunnel Boring Machines) per lo scavo delle gallerie sotterranee.

La divisione Trevi adopererà soluzioni tecnologiche avanzate per il minor impatto ambientale e a salvaguardia della sicurezza, considerando che i lavori verranno effettuati in aree sensibili e densamente popolate. Il progetto avrà un valore stimato di circa Euro 90 milioni ed una durata di circa 36 mesi.

TREVI ha prodotto questo bellissimo filmato di approfondimento.

Vedi il VIDEO: youtu.be/knrs4vyDrB8

Nel reportage di quasi 11 minuti, grazie all’utilizzo di riprese aree, interviste, video render in 3D viene raccontata l’attitudine del Gruppo Trevi ad affrontare e risolvere sfide professionali altamente impegnative, come quella rappresentata dalla realizzazione delle opere di fondazioni per la nuova Metro di Copenhagen. Una concreta testimonianza della capacità tecnologica, organizzativa e umana che il Gruppo Trevi è in grado di esprimere anche nelle condizioni più difficili.



A video on the design of the new Copenhagen Metro (Copenhagen Cityringen Project).

In the reportage of about 11 minutes that contains aerial shots, interviews and 3D video renders, we will try to tell the ability of Trevi Group to address and resolve highly demanding professional challenges, as new Copenhagen Metro project. A true testimony of the technological, organizational and human ability that Trevi Group is able to express.