BIM ed efficienza energetica nella progettazione integrata basata sul database INNOVance con il formato IFC

Il Building Information Modeling (BIM) fornisce un framework per la collaborazione all’interno di un ambiente multi-disciplinare che consente di ottimizzare lo scambio dei dati tra tutte le parti coinvolte nel processo edilizio (architettura, ingegneria e costruzioni). L'obiettivo di questa esperienza è stata l’ottimizzazione dell’interoperabilità tra software in ambito architettonico ed energetico nell’ambito del progetto INNOVance (http://www.innovance.it/it/). Un modello parametrico è stato realizzato (BESTEST ASHRAE 140) e importato nel software per l'analisi energetica utilizzando il database INNOVance (il primo database italiano per l'edilizia basato sul BIM) e il formato .ifc. Tale formato viene utilizzato per l’esportazione del modello da Revit Architecture in Solibrì Model Checker, dove vengono interpretati gli attributi .ifc che poi vengono trasferiti in Energy Plus, dove si può procedere con il calcolo energetico. Diversi insegnamenti sono stati tratti da questi processi al fine di ottimizzare la quantità dei dati che vengono trasferiti da un software all’altro sia per il tipo di dati che per il formato di scambio. Questo indica che esiste una reale possibilità di migliorare il processo BIM, ma che è necessario un supporto dalle software house basato sul reale utilizzo di uno standard condiviso.

1. Introduzione
Il BIM ha ricevuto molta attenzione negli ultimi anni grazie alla sua possibilità di sviluppare una nuova metodologia di progettazione, costruzione e gestione basato sullo scambio di informazioni. Per attuare il processo di progettazione integrata con le tematiche di efficienza energetica è necessario permettere lo scambio di informazioni tra gli strumenti di ciascun tecnico specialista coinvolto nel processo progettuale. Nello specifico, è necessario definire una metodologia che consenta il passaggio automatico del flusso di dati tra i software BIM e gli strumenti di valutazione energetica. Ciò è pensato allo scopo di permettere una verifica iterativa della significatività delle modifiche al progetto iniziale volte a perseguire un processo di ottimizzazione energetica del manufatto architettonico tramite il database INNOVance utilizzando il formato .ifc. Più precisamente, il modello BIM è stato costruito con Revit Architecture, mentre ai fini della valutazione delle prestazioni energetiche in regime dinamico è stato adottato il motore di calcolo Energy Plus.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO..