“Project Organizational Memories, Data hand-over e BIM per la gestione della fase operativa degli edifici”

La Progettazione Integrata facilita gli scambi di informazioni e il controllo dei processi per la creazione e gestione delle informazioni di progetto che andranno a costituire le Memorie Organizzative del Progetto (Project Organizational Memories, POM). Il BIM&M può essere utilizzato come metodologia di Gestione del Progetto per evitare sprechi e sovrapposizione di attività nella produzione di progetto, permettendo di tenere traccia di centinaia di singoli processi per controllare e monitorare le informazioni di progetto generate ed archiviate. Il BIM&M può dunque essere visto come uno strumento di sviluppo integrato del Lean process per la produzione di progetto. I progettisti definiscono i requisiti di progetto: devono dunque prestare attenzione alla completezza delle informazioni di progetto prodotte relativamente sia ad aspetti materiali come componenti sistemi ed aspetti immateriali come le informazioni necessarie alla fase operativa.
Dopo la costruzione i progettisti ed in generale gli operatori coinvolti nella prima fase che hanno generato le POM non sono più disponibili per fornire interpretazioni di queste ultime agli altri operatori coinvolti nella fase Operativa e di Manutenzione, dando origine ad una significativa “perdita” di informazioni. Questo gap costringe talvolta a dover ricreare queste informazioni, causando di fatto lo spreco di risorse del Design Team, inteso come ore/uomo.
La consegna delle informazioni di progetto è alla base della fase operativa: le POM influenzano l’utilizzo dell’edificio e la fase operativa in generale dall’hand-over sino alla dismissione – la fine del ciclo di vita. Quando viene consegnata l’infrastruttura fisica del progetto, le POM generate dai processi di progetto non integrati e che non utilizzato strumenti di gestione BIM&M sono generalmente perse: nonostante vengano archiviate nell’output documentale, sono “cristallizzate” e non utilizzabili direttamente, in quanto non in formato interoperabile che possa alimentare, supportare, integrare ed eventualmente influenzare la fase operativa dell’edificio.Le POM sono sviluppate in un arco temporale relativamente breve se paragonato all’intero ciclo di servizio del manufatto; A causa della loro “cristallizzazione” sono disconnesse dalle skill, dalle logiche e dal contesto produttivo che le hanno create ed organizzate. L’Integratore di Progetto
(Project Integrator) ha il ruolo di gestire queste informazioni, riunendo i frammenti informativi in un framework che consenta di utilizzarle supportare la complessa fase di Operatività e Manutenzione.
L’integrazione delle problematiche relative alla fase operativa significa tenere conto nella produzione di progetto delle varie fasi del Ciclo di Vita dell’edificio e dei singoli contributi interdisciplinari ad ognuna di queste, per conseguire una migliore coordinazione attraverso la Produzione di Progetto Integrata (Integrated Project Delivery).