BIM - Building Information Modeling 2014 - Stato dell’arte in Italia ed esperienze

Presentazione del Volume

INGENIO fin dalla sua nascita nel 2012 ha voluto dedicare una forte attenzione al tema del BIM – Building Information Modeling – ritenendolo una delle vere soluzioni per una qualificazione del mercato delle costruzioni.

Dietro a questo modello informativo per il costruire infatti vi sono i principi per poter ridurre i costi di costruzione, chiarire le responsabilità, eliminare gli errori e portare trasparenza negli appalti pubblici e privati.

Non ci siamo però fermati alla rubrica: abbiamo partecipato a numerosi eventi come mediapartner, abbiamo fatto un sondaggio che è stato presentato anche al Consiglio Superiore dei LLPP, abbiamo nel 2013 realizzato un volume, grazie ad Harpaceas, che facesse il punto sul BIM.

La nostra iniziativa è apprezzata da chi nelle università sta cercando di fare ricerca sull’applicazione del BIM, dai professionisti che lo stanno applicando o vorrebbero applicarlo, dal mondo delle istituzioni per la diffusione che stiamo dando all’argomento, e dalle software house per l’approccio tecnico che stiamo tenendo. Sulla base di questo valore, STR del gruppo TeamSystem ci ha contattato nel mese di giugno per chiederci di realizzare, con il loro contributo, un nuovo volume, che facesse il punto sul BIM anche per il 2014.

Un punto necessario, perché l’Italia parte su questo tema da una base così arretrata che i cambiamenti sono di anno in anno molto importanti. E con STR abbiamo quindi contattato alcuni dei maggiori esperti di BIM di tutta Italia, per chiedere un loro contributo specifico, legato a cosa stiano facendo concretamente sul BIM.

Con questi contributi abbiamo realizzato due volumi: il primo digitale, che contiene oltre a quando suddetto anche delle indicazioni di Software che STR ha voluto inserire come completamento delle informazioni tecniche del documento, e gli articoli che nell’ambito del BIM CONTEST alcuni professionisti ci hanno inviato.
Il BIM CONTEST è stato il primo concorso autoriale in Italia, con premi forniti da STR, per articoli riguardanti il tema del BIM. Abbiamo ricevuto una trentina di articoli in tutto, speravamo in qualche numero in più, ma come già affermato, il BIM in Italia ha ancora molti passi da compiere.

Sperando quindi di aver realizzato uno strumento utile, voglio qui ringraziare tutti gli esperti e gli autori che ci hanno dedicato del tempo e hanno così contribuito al volume.
 

Andrea Dari
Editore INGENIO