Gli aggiornamenti degli EUROCODICI non ancora recepiti in Italia

31/10/2014 2098

Piero Torretta, Presidente di UNI Ente Italiano di Normazione, presente alla 50° edizione del Saie, ha parlato di norme tecniche e della loro integrazione con la legislazione.
“Uno degli ambiti in cui operiamo è in riferimento al nuovo testo per la revisione delle norme tecniche sulle costruzioni, attualmente in fase di approvazione” ha detto Torretta.
“La normazione tecnica”, ha proseguito,” ha un’espressione che si manifesta a livello nazionale in stretto coordinamento con gli enti comunitari ed europei. Il meccanismo è tale per cui la normativa approvata a livello comunitario, con il CEN come organo di riferimento, deve essere obbligatoriamente recepita, pubblicata e divulgata dall’ente nazionale, che è l’UNI, in un termine massimo di sei mesi”.
“Le norme tecniche richiamano moltissime norme volontarie, che nello specifico campo, sono gli EUROCODICI: da quando si è avviato il processo di revisione delle NTC, sono state approvate agli stessi, un numero rilevante di modifiche che purtroppo, ad oggi, non sono ancora recepite dalla norma nazionale cogente. Quindi, ben venga l’approvazione di questo provvedimento, col l’auspicio che la legislazione abbia in futuro tempi e termini un po’ più celeri. Prendiamo atto del prossimo completamento di questo percorso augurandoci che anche il contenuto corrisponda alle aspettative”
Il Saie, prosegue Torretta, “è una di quelle manifestazioni che consentono agli operatori di incontrarsi, di scambiare le posizioni, di confrontarsi e di individuare le soluzioni, quindi ben venga. L’importante è anche che queste manifestazioni producano effettivamente delle utilità, le più importanti oggi sono quelle che rispondono alla necessità di una semplificazione di norme e regole, che siano il più possibile a garanzia della tutela della professionalità e dell’utenza.”

Clicca sull'immagine per vedere il video