Riutilizzare gli spazi esistenti per costruire le CITTA' del futuro

10/11/2014 2745

Silvia Viviani, presidente INU “La città del domani è una città che sa produrre”

Intervista a Silvia Viviani, presidente INU
In occasione del SAIE 2014, nella cornice dell'Area dedicata alle "STRADE CONCRETE PER LA RIGENERAZIONE URBANA", organizzata da FEDERBETON, è stata intervistata l’arch. Silvia Viviani, presidente dell'Istituto Nazionale di Urbanistica che ci ha presentato la sua idea di rigenerazione urbana e di città del domani.

“La città del futuro sa produrre e non solo attrarre, vive di reddito e non di rendita, sa riprogettare i propri spazi, soprattutto riutilizzando gli spazi esistenti; e fa in modo che in questi nuovi spazi rigenerati le persone possano avere delle idee ricominciando a produrre non solo servizi, ma anche manifattura. Molte delle aree industriali dismesse sono un’opportunità per il domani, perché sono stoffa per ricucire le periferie.” Un modello interessante per questa “città industriosa e creativa” sono i fab lab, i laboratori di innovazione che già esistono in città come Barcellona. Per sostenere la rigenerazione urbana è necessario però “fare squadra” tra istituti, enti, accademia e associazioni. In primo luogo “per mettere a disposizione i dati della conoscenza del Paese reale, in modo che si possa dare un contributo al Governo che deve fare le scelte”. Ma l’analisi dei dati non basta, bisogna anche “confrontarsi sulle visioni del futuro… per recuperare amicalità con la cittadinanza e autorevolezza con la politica”.

CLICCA SULL'IMMAGINE PER VEDERE IL VIDEO