con il BIM un RISPARMIO di 250 milioni di sterline per il TRENO ad ALTA VELOCITA' UK

21/11/2014 2814

HS2 Ltd ha rivelato che ha valutato in 250 milioni di sterline i risparmi che potrà conseguire attraverso l'uso del BIM sul progetto.

HS2 è la rete ferroviaria ad alta velocità del Regno Unito, lanciata ufficialmente nel 2014 per "bring the UK’s Victorian railway infrastructure dramatically into the 21st century, releasing space on crowded lines and bringing the whole country closer together"

L'organizzazione ha tenuto una conferenza dedicata all'appalto a Londra questa settimana, in cui ha presentato ulteriori dettagli dell'opera e, in particolare, come andrà a procurare per la prima fase del progetto i £ 17 miliardi previsti.

"BIM è davvero centrale per realizzare la ferrovia e sarebbe folle non usarlo", ha detto il direttore strategico HS2 Ltd Alastair Kirk alla rivista Intelligenza Infrastructure. "Ci sono £ 250m di risparmi collegati all'utilizzo del BIM sul progetto."

HS2 Ltd ha promesso che guiderà la riqualificazione della capacità BIM presso i fornitori in cui vi è un divario di conoscenze e competenze. L'organizzazione ha commissionato la ricerca per stabilire come obiettivo un BIM di livello 2 per la catena di approvvigionamento.

Jon Kerbey, capo dei sistemi di gestione di HS2 Ltd ha detto: "Al fine di massimizzare l'efficienza e garantire che HS2 sarà consegnato in tempo e nel rispetto del budget, HS2 Ltd ha fatto un impegno serio per utilizzare BIM ad una scala senza precedenti."  e "BIM offre un'opportunità unica per la nostra intera catena di approvvigionamento per lavorare in modo collaborativo e di condividere informazioni cruciali sui dati di progettazione, le interazioni delle parti interessate e informazioni sugli asset, prima, durante e dopo la costruzione. Per sbloccare questi e altri benefici è essenziale che HS2 Ltd riesca a creare l'ambiente giusto per mettere Livello 2 BIM in pratica e aiutare la filiera riqualificare dove richiesto."

HS2 ha effettuato delle ricerche all'interno della  filiera attraverso un questionario di autovalutazione on-line, con workshop e interviste con una selezione di capacità e ha rivelato che: il 94% della catena di fornitura ha già utilizzato il BIM; 60% ha una strategia BIM con gli obiettivi definiti; 71% prevedono finanziaria per BIM; e il 60% lavora per uno standard BIM come parte del loro processo di QA.

Oltre il 50% dei membri della supply chain intervistati ha avuto un certo grado di esperienza di livello 2 BIM, anche se questo applicato principalmente ai grandi progetti in contrapposizione a una posizione organizzativa complessiva.

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su