Come scoprire i punti di infiltrazione e correggerli: il CRUISE TEST

16/04/2015 4809

CRUISE TEST

Introduzione
Il precedente articolo ha introdotto questa metodica di prova usualmente impiegata nei protocolli Passive House, Casaclima, Leed. Questa volta vorrei approfondire l'importanza della modalità cruise per migliorare la prestazione dell'edificio e correggere gli errori che possono essere presenti.
Per me non ha senso condurre semplicemente il test per la certificazione senza correggere gli errori presenti. In tutti i blower door test finora condotti è stato possibile migliorare sensibilmente le performance degli edifici andando a individuare i difetti e correggendoli.
Di seguito due immagini che rappresentano il valore n50 all'inizio e al termine della modalità cruise. 

 

Foto 1 valore iniziale e finale della modalità cruise di una casa passiva (per gentile concessione Casaunica Biella) esecutore del test ing. Marco Boscolo


Nella casa passiva oggetto del blower di figura 1 l'impresa di costruzione era ben conscia dei problemi di tenuta all'aria. Per necessità logistiche di cantiere ha delegato una parte dei lavori a subappaltatori non scelti dall'impresa stessa.
Non tutti i subappaltatori sapevano esattamente cos'è un blower door test e non hanno correttamente sigillato le lavorazioni svolte. La prova inizia con un valore di 1,03, si termina la modalità cruise 0,44 dopo aver corretto gli errori e oltre 3 ore di lavoro (qui https://www.youtube.com/watch?v=M8F0c9sJCOE trovate il successivo test in depressione).

Quali sono i principali errori che si riscontriamo?
Principalmente riguardano la posa dei componenti ossia l'interfaccia tra gli elementi:
• mancata sigillatura tra partizioni orizzontali o verticali
   - giunti tra pareti in legno
   - mancanza di strato di tenuta all'aria (rinzaffo esterno)in muratura in mattoni
• impianti non sigillati
• giunto primario dei serramenti
• giunto secondario dei serramenti
• movimenti incontrollati in camera impianti
• movimenti incontrollati nelle tramezze di ripartizione con ambienti non riscaldati.

Il test in modalità cruise dovrebbe essere condotto appena l'involucro è chiuso (serramenti installati) e i passaggi degli impianti sono realizzati e correttamente sigillati.
Di seguito si riportano alcuni casi incontrati nella pratica professionale

PER CONTINUARE LA LETTURA SCARICA IL PDF
 


Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su