Reddito da lavoro autonomo: i costi deducibili

Costi deducibili solo se effettivamente sostenuti, debitamente documentati e inerenti

La determinazione del reddito di lavoro autonomo segue regole differenti rispetto alla disciplina dettata in materia di reddito d’impresa.
 
L’art.54 del Tuir stabilisce che il reddito derivante dall’esercizio di arti e professioni deriva dalla contrapposizione dell’ammontare dei compensi in denaro o in natura percepiti nel periodo d’imposta, anche sotto forma di partecipazione agli utili, al netto dei contributi previdenziali ed assistenziali stabiliti dalla legge a carico del soggetto che li corrisponde, rispetto all’ammontare delle spese sostenute nel periodo stesso nell’esercizio dell’arte o della professione.

Con particolare riguardo ai componenti negativi, ai fini della relativa deducibilità, è necessario che si verifichino tre condizioni fondamentali:
1.      l’avvenuto pagamento nel periodo d’imposta considerato (criterio di cassa);
2.      l’inerenza rispetto all’attività esercitata;
3.      la debita documentazione.

Il resto dell'articolo lo trovi nel documento allegato.

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su