Progetto di ristrutturazione di edificio con opere di miglioramento sismico

Descrizione dell’edificio oggetto di intervento e cenni storici
Trattasi di un intervento da eseguire in un edificio del centro storico di Pavullo nel Frignano (MO), soggetto a vincolo di PRG di restauro e risanamento conservativo di tipo B. L’anno di costruzione del fabbricato risale al 1914, quando vi si insediò una storica ferramenta di Pavullo, che adibì i locali a piano terra a esercizio commerciale e quelli al primo e al secondo piano a magazzino a servizio della stessa. Alla chiusura dell’attività della ferramenta i locali a piano terra vennero utilizzati in parte come uffici di una banca, che vi si trova tuttora, e in parte come negozi, mentre i locali ai piani superiori rimasero inutilizzati. L’attuale progetto prevede un recupero dei locali ai piani superiori, mantenendo per il momento la destinazione di magazzino, con la possibilità di chiedere nel tempo il cambio d’uso ad abitazione. Non sono previsti interventi a piano terra e nel piano interrato delle cantine.
L’edificio su cui si interverrà ha forma rettangolare in pianta, di dimensioni 17x16 m. circa, ed è costituito da un piano interrato, un piano terra, un primo piano, un secondo piano non esteso a tutta la superficie, ed un coperto in legno. L’altezza in gronda è di 9.20 m. dal piano strada superiore, di 11.50 m. dal piano sotto strada. Attualmente la destinazione dei locali è quella di uffici e negozi a piano terra, di magazzini al primo e secondo piano, di cantine al piano interrato.
Il fabbricato oggetto di intervento fa parte di un aggregato edilizio più ampio a cui è connesso senza soluzione di continuità.

Esito del rilievo geometrico-strutturale
E’ stato eseguito un rilievo geometrico complessivo dell’edificio, nonché un rilievo particolare dei vari elementi costruttivi. Lo stato dell’edificio è nel complesso buono: non si notano dissesti, crolli o lesioni preoccupanti nei muri maestri. Fa eccezione il soppalco in legno sopra al primo piano, che è in pessime condizioni di manutenzione, ed anche la copertura in legno, da cui filtra acqua meteorica.

Descrizione dell’intervento in progetto
L’intervento è volto a consolidare il solaio a volti di copertura del piano terra, a sostituire quello di copertura del primo piano e a sostituire la copertura in legno, attraverso un intervento che porti ad un miglioramento della risposta del fabbricato alle azioni sismiche.
Tale intervento consisterà, per sommi capi, nelle seguenti lavorazioni:
• consolidamento del solaio a volti di copertura del piano terra mediante svuotamento dal materiale di riempimento, getto di un calcestruzzo strutturale alleggerito armato e rifacimento della pavimentazione;
• rimozione dell’attuale solaio di copertura parziale del primo piano e creazione di un nuovo impalcato in ferro, legno e calcestruzzo che costituisca piano rigido per la struttura;
• demolizione di grosse porzioni di muratura di mattoni pieni al primo piano che non arrivano al coperto e per di più gravano in falso sul solaio del piano terra, al fine di alleggerire i carichi in fondazione e le masse strutturali che possono partecipare all’azione sismica;
• rimozione dell’attuale copertura in legno, ammalorata e instabile e sua sostituzione con una nuova copertura in legno lamellare, previa realizzazione di un cordolo in c.a.;
• rinforzo con intonaco armato di alcune delle murature interne;
• sostituzione di alcuni architravi di porte e finestre ritenuti insufficienti o ammalorati, con putrelle in acciaio;
• chiusura delle nicchie e delle asole presenti nei muri portanti e non più utilizzate, mediante operazioni di cuci e scuci.
 

ALL'INTERNO LA DESCRIZIONE DETTAGLIATA DELL'INTERVENTO E IL TIPO DI ANALISI E #MODELLAZIONE DELLA STRUTTURA