ONE COLUMN HOUSE: tutto in una colonna

Progettata dallo studio tedesco NE-AR, la struttura è un ampliamento di 720 metri quadrati di una casa estiva esistente, situata lungo le rive di un lago della Patagonia meridionale in Argentina. La colonna centrale che dà il nome alla casa non è solo puro spettacolo: gli architetti le hanno voluto conferire anche un significato strutturale perché ospita un piccolo camino e contemporaneamente nasconde le tubazioni di un sistema di drenaggio delle acque piovane.



La mancanza nella casa originaria di una ottimale distribuzione spaziale e funzionale che potesse soddisfare le esigenze della famiglia, ha portato gli architetti a rivedere la struttura affinché l’abitazione venisse davvero vissuta e sfruttata durante l’estate. La casa inizialmente si trovava un po’ lontano dalla riva del lago e al contempo la vista verso il bacino d’acqua veniva trascurata, inoltre entrambe le case vicine che confinano direttamente sui due lati, ostruivano il paesaggio perché posizionate più avanti verso la riva del lago rispetto alla casa esistente. Inoltre, lo spazio interno era caratterizzato da una zona pranzo/soggiorno molto scura con uno sbocco irrilevante verso l'esterno e un collegamento incompleto tra la cucina e le stanze private e le zone comuni. Allo stesso tempo, le piccole dimensioni delle camere erano insufficienti per far fronte alla crescita della famiglia.



Lo studio NE-AR ha deciso di integrare un volume indipendente come estensione della casa esistente posizionandolo più vicino alla riva del lago per sfruttare il miglior panorama sul paesaggio e creando un patio interno tra la casa esistente e il volume ampliato. Così la nuova struttura stabilisce una netta divisione tra le aree comuni e private, tra il vecchio e il nuovo. Mentre la casa esistente ospita al piano terra due grandi camere da letto e il bagno principale e una terza camera al primo piano, tutte le aree comuni sono state organizzate in modo lineare all'interno del volume allargato. Cucina, zona pranzo e area lounge; tutti questi spazi si affacciano su un’ampia terrazza in legno completamente aperta e rivolta verso il lago.



La nuova parte è costituita principalmente da una struttura in calcestruzzo armato gettato in sito e lasciato grezzo: il tetto piano si estende da una parte all’altra dei confini del terreno ed è sostenuto da quattro travi rovesciate che convergono nell'unico elemento verticale portante della casa: la colonna. Questa colonna è formata da una coppia di pareti di taglio in calcestruzzo che si attorcigliano in modi differenti.



La progettazione di One Column House ha portato a considerare la colonna come elemento architettonico che avrebbe potuto racchiudere molteplici prestazioni oltre alla sua capacità strutturale. In primo luogo, si tratta di un elemento che marca un posto centrale integrando in sé un camino, mentre scandisce il programma organizzando i diversi spazi funzionali intorno ad esso e orientando i diversi panorami visibili dal living. Allo stesso tempo, esso contiene la legna per il camino e funge da artificio strutturale in quanto i tubi dell'acqua piovana sono incorporati all'interno delle contorte pareti di taglio mentre l'apertura del tetto in calcestruzzo permette alla luce naturale di entrare nella stanza.