Architettura in calcestruzzo: la "Casa della Conoscenza" dell'Università del Lussemburgo

28/10/2015 5056

La "Casa della Conoscenza" dell'Università del Lussemburgo

Progettato da Baumschlager Eberle per diventare  il centro del nuovo campus dell'Università del Lussemburgo e in collaborazione con Christian Bauer & Associés Architectes, la Casa della Conoscenza - La "Maison du Savoir" - riprende la storia del sito.

Il progetto è il risultato di un concorso internazionale in cui Baumschlager Eberle e Christian Bauer & Associés Architectes hanno partecipato congiuntamente nel 2007. Dopo che è stato selezionato, il lavoro è iniziato nel 2009.

Elmar Hasler, Project Manager, ha spiegato il concetto di base: "La 'Maison du Savoir' è stata creata per diventare un centro di organizzazione e di comunicazione". L'edificio, che si estende orizzontalmente e verticalmente, ha ripreso l'infrastruttura generale della università fondata nel 2003. Le aule, le sale per le conferenze e le sale del personale ne fanno parte, come la parte amministrativa e la ristorazione. Gli Istituti di ricerca e la biblioteca sono raggruppati invece attorno alla parte centrale della "Casa della Conoscenza".

L'edificio si propone di ricostruire i legami con il passato. Dai suoi 18 piani, la torre è stata progettata con la stessa dimensione dei vecchi altiforni. L'impressione personale di galleggiante è stato creato da un cantilever precompresso in cemento che si ergono nel vuoto dal secondo piano.

"All'interno, abbiamo sviluppato un progetto che permette di condividere una enorme varietà di usi", ha spiegato Elmar Hasler. L'uso della struttura neutra consente una grande flessibilità nella configurazione delle planimetrie. Le sale dedicate alla didattica e al personale sono disposte in modo che appaia una rete di strade, ponti e piazze. La dimensione verticale dell'edificio si rivela attraverso alte finestre che lasciano entrare la luce in modo generoso anche in zone che non si trovano direttamente sulla facciata. Al quarto piano della barra orizzontale vi è un hotel. I due auditorium, alti due piani, sono in bilico ad ogni estremità della barra orizzontale.

Architetto: Baumschlager essere Eberle
Partner: cba Christian Bauer & Associés Architectes, Lussemburgo, L
Responsabili di progetto: Elmar Hasler Marco Franzmann
Squadra; Christian Bieber, Robert Urbanek; Daniela Concin; Xiao Fen; Christopher Lim Somma Heinzelmann Gu
Credit: Eduard Hueber, Brooklyn NY, Stati Uniti d'America archphoto.com