Interventi di ristrutturazione di un plesso scolastico nel modenese

01/12/2015 4298

Il presente progetto strutturale è relativo agli interventi di ristrutturazione che andranno ad interessare il plesso scolastico “U. Foscolo”, ubicato in Comune di Pavullo n/F (MO).

Gli interventi in progetto sono finalizzati all’eliminazione di varie infiltrazioni d’acqua provenienti dalle coperture dell’edificio causate, oltre che da molteplici ammaloramenti e distacchi delle guaine impermeabilizzanti esistenti, dalle tipologie delle coperture stesse.

GLI INTERVENTI. In particolare, le opere si possono distinguere nelle seguenti due tipologie di lavorazioni:

1. interventi localizzati sulle coperture della scuola elementare e della cucina consistenti sostanzialmente in una diversa regimazione delle acque raccolte dalle diverse coperture e nel rifacimento di parti di impermeabilizzazioni e lattonerie (per una migliore individuazione degli interventi si rimanda agli allegati elaborati grafici);
2. realizzazione sull’intero solaio di copertura della palestra di nuova copertura a due falde inclinate, avente struttura leggera formata da profilati in acciaio zincato con sovrastante manto di copertura in pannelli sandwich costituiti da doppio laminato con interposto strato di poliuretano espanso.

Gli interventi di cui al punto “1”, per tipologia, sono assimlabili a quelli richiamati al punto “B.3.3.a” della D.G.R. n. 687/2011 (“sostituzione di guaina, isolamento, manto di copertura e rifacimento di elementi secondari senza aumento di peso”) e pertanto esclusi dalle procedure di autorizzazione e deposito di cui agli artt. N. 11 e n. 13 del Titolo IV della Legge Regionale n. 19/2008.

L’intervento di cui al punto “2” riveste invece carattere strutturale. L’opera è primariamente finalizzata all’eliminazione del persistente e continuo degrado cui risulta soggetto l’attuale solaio di copertura, derivante dalle molteplici infiltrazioni d’acqua, che risultano acuite dalla concezione progettuale originaria dell’opera. La nuova struttura di copertura, che non comporterà alcuna sopraelevazione dell’edificio, apporterà un incremento dei carichi in fondazione assolutamente inferiore al 10 %, non produrrà sostanziali modifiche al comportamento delle singole parti della struttura, né alla struttura nel suo insieme, determinando nel contempo un miglioramento delle condizioni di sicurezza preesistenti.

Alla luce di quanto sopra esposto, l’intervento strutturale in progetto è classificabile nella categoria “riparazione o intervento locale”.
In virtù del fatto che le opere non comporteranno un aumento significativo dei carichi che verranno trasmessi alle strutture di fondazione, non si è proceduto all’analisi delle caratteristiche geologiche, morfologiche e idrogeologiche del sito oggetto di intervento; a tal proposito si sottolinea altresì che a tutt’oggi il fabbricato non evidenzia lesioni strutturali da ricondursi a fenomeni di instabilità dei terreni di fondazione.

SCARICA LA RELAZIONE DI CALCOLO
 


Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su