Leggere il formato IFC…non solo visualizzatori (parte seconda)

Siamo giunti al secondo appuntamento col mondo dei visualizzatori BIM. Come annunciato nel precedente articolo, questa volta la nostra attenzione si concentrerà sulle seguenti piattaforme:

Online
In questa categoria possiamo elencare strumenti (non solo visualizzatori) accessibili esclusivamente attraverso indirizzi internet o portali web.
Si tratta di una categoria in rapida evoluzione e sviluppo, grazie ad una serie di fattori che possiamo essenzialmente identificare in:
- Miglioramento delle caratteristiche e delle prestazioni dei collegamenti internet (portali web, o indirizzi internet protetti, dove poter condividere non solo documenti e comunicazioni, ma anche modelli BIM particolarmente dettagliati).
- Nuovi algoritmi di elaborazione dei dati tridimensionali (per verifiche di incongruenze multidisciplinari fino a qualche anno fa impossibili da realizzarsi online in tempi accettabili).
- Outsourcing sempre più generalizzato di risorse coinvolte nella progettazione e gestione dei progetti.

Al tempo stesso bisogna sottolineare come l’esigenza del cloud sia in sintonia con i dettami della progettazione BIM oriented (in accordo con quanto definito nelle principali BIM guides internazionali ).

BIM+™
Nella piattaforma BIM+™ di Allplan GmbH è possibile condividere modelli BIM provenienti da piattaforme software BIM differenti.
È possibile caricare i modelli direttamente da Allplan™ oppure da Sketchup™ o in formato IFC.
I lavori vengono organizzati per progetti con la possibilità di conferire diritti di accesso differenziati per i vari progettisti coinvolti.
Il visualizzatore presente nel portale permette di analizzare modelli di più discipline contemporaneamente.
È inoltre possibile avviare delle verifiche di interferenze presenti. Il risultato può essere esportato in formato BCF e quindi letto dalle piattaforme di BIM authoring delle discipline coinvolte nel progetto.
I file BCF posso provenire anche da programmi esterni (ad esempio Solibri MC™ o Tekla BIMsight™ ) permettendo quindi una generazione e soluzione di task di incongruenze all’interno della piattaforma BIM+™.

 

Le suddette potenzialità dei project collaboration attraverso file BCF risultano particolarmente performanti se si utilizzano piattaforme BIM del gruppo Nemetschek.

Trimble connect™
La piattaforma online di Trimble permette la gestione di file IFC (e non solo) per una project collaboration completa.
I vari progettisti possono accedervi e caricare, visualizzare i modelli BIM e avviare delle procedure di ricerca
di incongruenze geometriche. Come anche per altre piattaforme è possibile inviare note con evidenziazioni grafiche o linee misura ad altri attori coinvolti.


.
Altri strumenti disponibili online
Nella rete sono disponibili diversi portali di condivisione e collaborazione BIM oltre a quelli citati. Tra i più diffusi possiamo citare il Graphisoft BIM server™ (ora BIM cloud™) e l’Autodesk A360™ .

CONTINUA LA LETTURA NELL'ARTICOLO INTEGRALE