Perché i parquet si sollevano?

Indagine sulle possibili cause del distacco dei pavimenti in legno da sottofondi cementizi

L’inconveniente peggiore che può verificarsi dopo la posa in opera del parquet è il sollevamento totale dello stesso dal massetto oppure il distacco parziale di alcuni elementi lignei sul quale gli stessi sono stati posati.
Il distacco, come per altri vizi/difetti sul parquet, è sempre la “somma” di tanti fattori, nonché l’effetto di una o più cause dirette o indirette o la fretta degli operatori di concludere il lavoro più velocemente possibile, che li porta a non rispettare quello che le norma di settore prevedono per la posa di un parquet.

Tra le potenziali cause che scatenano il verificarsi dei distacchi del parquet dal sottofondo si citano:

•    non adeguato contenuto di umidità del sottofondo;
•    scarsa consistenza, compattezza e coesione dei differenti strati del sottofondo;
•    insufficiente amalgama e coesione della superficie di aggrappaggio;
•    non adeguata pulizia della superficie d’aggrappaggio;
•    non adeguata essicazione del legno;
•    eccessivo tempo di presa dell’adesivo
•    condizioni ambientali prima e dopo la posa in opera del parquet

Per eliminare una buona parte di inconvenienti, i massetti devono essere eseguiti secondo i modi e i tempi stabiliti dalla norma di riferimento UNI 11371 ”Massetti per parquet e pavimentazioni di legno – Proprietà e caratteristiche prestazionali”.
Lo scopo di questa norma è di definire le proprietà e le caratteristiche prestazionali dei massetti cementizi o a base di leganti speciali e a base di solfato di calcio, destinati alla posa mediante incollaggio di parquet e di pavimentazioni in legno.

Le cause sopra descritte, che portano allo stacco degli elementi di parquet dal sottofondo, possono essere minimizzate o eliminate, se i posatori del parquet sono dei professionisti.
 
I requisiti richiesti al posatore professionista, oltre alle capacità operative di esecuzione della posa in opera, ai fini del conseguimento della specifica qualifica professionale sono riportati  nella norma UNI 11556 “Posatori di pavimentazioni e rivestimenti di legno e/o base di legno – Requisiti di conoscenza, abilità e competenza”.
La suddetta norma definisce i requisiti relativi all’attività professionale del posatore di pavimentazioni e rivestimenti di legno e/o base di legno, ossia del soggetto professionale operante nell’ambito della relativa posa in opera.

Ci sono però altre potenziali cause che non dipendono direttamente dal posatore, ma sono legate o alla conformazione dell’edificio, alla posizione del parquet rispetto alle fonti di calore e di luce, nonché a una non adeguata manutenzione ordinaria e straordinaria del parquet.

Continua a leggere l'articolo scaricando il pdf!