Tra analogico e digitale: breve storia dei modelli analitici

Quando la tecnologia diventa “dirompente”
Generalmente tradotta come “dirompente”, l’espressione inglese disruptive indica una tecnologia talmente innovativa da sovvertire il modo di pensare e di agire nella pratica quotidiana. Per definizione, una tecnologia dirompente mette fuori mercato i suoi concorrenti tradizionali. È il caso delle enciclopedie tradizionali, messe fuori mercato da internet in generale e da fenomeni come Wikipedia in particolare.
Le principali caratteristiche che generalmente identificano una tecnologia dirompente sono quattro1
1.       Si tratta molto spesso di una tecnologia assai sofisticata alla base, ma  di facile utilizzo e che determina un salto evolutivo in un processo esistente;
2.       È accompagnata da normative e regolamenti che ne facilitano l’adozione;
3.       Genera modelli di business innovativi;
4.       Crea un sistema di valori nuovo, coerente ed economicamente sostenibile.
 
 
Evoluzione da telefono trasportabile a smartphone.
 
Nella storia recente delle tecnologie ideate dall’uomo, è capitato diverse volte che oggetti sviluppati per un fine abbiano rivelato - a seguito della diffusione di massa e dell’evoluzione tecnologica - potenzialità del tutto nuove e sconosciute.
In molti casi si è trattato di vere e proprie migrazioni, come accaduto ai telefoni cellulari che hanno importato gli strumenti dei computer palmari e, quindi, dei personal computer. L’incontro ha portato alla creazione di un oggetto che, racchiudendo tecnologie da più campi, è in grado di ottimizzare e rivoluzionare processi esistenti, generando nuovi modelli di business.
Anche la produzione di modelli digitali è diventata trasversale alla progettazione contemporanea. Il modello analitico è sempre stato uno strumento necessario al progettista per risolvere opere ad alta complessità, ma analogamente al telefono si è ibridato con le tecnologie digitali generando una nuova serie di strumenti e processi.
 
All'interno dell'articolo integrale la descrizione di MODELLI ANALOGICI, DIGITALI, di MODELLI DIGITALI INFORMATIVI ecc.


1 Clayton M. Christensen, The innovator's dilemma: when new technologies cause great firms to fail. Boston, Massachusetts, USA: Harvard Business School Press. 1997.