Verifiche di stabilità e collaudo idraulico di una arginatura del fiume Po

Evidenze sperimentali su cedimenti e moti di filtrazione di un’arginatura del fiume Po

Premessa
Questo articolo ha per oggetto la realizzazione di un nuovo argine in ritiro del fiume Po nella zona del Delta, in località “Bar Americano”, in comune di Taglio di Po (Rovigo). L’argine in questione, realizzato a partire dal 1986 sotto la direzione di AIPo (allora Magistrato per il Po) con la consulenza geotecnica di chi scrive, ha interessato un’estesa di circa 4 km, un’altezza sul piano campagna di circa 9 m e una larghezza alla base di oltre 70 m (vedi figura 1). Si noti che il piano campagna risulta individuato a quota (+8,00 m), ovvero 2 m al di sotto del livello medio del mare (le quote qui riportate sono riferite alla fondamentale -10,00 mslmm – metri sul livello medio del mare).



Figura 1 – sezione arginale

Come risulta dalla planimetria dell’intervento di figura 2, ai fini del monitoraggio sono state previste n. 5 sezioni strumentate. Nel seguito si farà riferimento alla sezione n. 5 (la più completa), in corrispondenza della quale sono stati installati n. 7 assestimetri a piastra, n. 1 assestimetro profondo, n. 1 tubo inclinometrico verticale, n. 4 piezometri a tubo aperto ed infine n. 4 piezometri tipo Casagrande.



Figura 2 – Planimetria intervento – sezioni strumentate

Situazione geotecnica
In prossimità della sezione strumentata n. 5, prima dell’inizio dei lavori, il sottosuolo è stato indagato fino ad una profondità massima di 40 m dal piano campagna, mediante esecuzione di n. 2 prove penetrometriche statiche CPT e di n. 4 sondaggi geognostici a rotazione del tipo a carotaggio continuo (nei fori di sondaggio sono state condotte prove Vane Test in sito in numero adeguato). Dai risultati delle indagini risulta la seguente situazione stratigrafica (le profondità sono riferite al piano campagna):

0,00-13,00 m argille limose molli con sottili intercalazioni sabbioso-limose
13,00-24,00 m sabbie limose con sottili intercalazioni argilloso-limose
24,00-31,00 m alternanze di sabbie e argille limose
oltre 31,00 m sabbie addensate.

Il livello statico della falda risulta praticamente coincidente con il piano campagna.
Le argille molli del banco superiore (normalmente consolidate NC), risultano contraddistinte da valori del limite di liquidità (WL) di norma variabili nell’intervallo 35-65% e da valori dell’indice di plasticità (IP) oscillanti fra il 15 e il 35% (argille inorganiche di plasticità medio-elevata, vedi figura 3). Il contenuto d’acqua naturale (W) assume valori generalmente compresi fra il 30 e il 50%.



Figura 3 – Carta di Plasticità di Casagrande

In tempi successivi, in corrispondenza del corpo arginale in costruzione, al fine di valutare gli effetti derivanti dalla precarica del terreno, è stato effettuato un ulteriore sondaggio (S3), sempre accompagnato da prove Vane Test in sito.

CONTINUA LA LETTURA SUL PDF